rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Rottofreno

Lavori al Ponte di Trebbia, azienda fa ricorso al Tar e chiede 272mila euro di danni

La Provincia si costituisce in giudizio

Lavori al Ponte di Trebbia. La Sarappalti Spa in proprio e quale mandataria del Raggruppamento Temporaneo di Impresa con Elios Srl (rappresentati e difesi dagli avvocati Francesco Zaccone, Francesco Mollica e Rosi Occhiuzzi) ha presentato ricorso al Tar di Parma "in conseguenza alla supposta illegittimità delle determinazioni e dell'operato tenuto dalla Provincia di Piacenza nell'affidamento dei lavori" e che il danno derivante "dall'essere stati collocati al secondo posto della graduatorio, è stato quantificato in circa 272mila euro". A darne contezza è la Provincia stessa che afferma la presa d'atto e la relativa e conseguente decisione di costituirsi in giudizio: "Considerata la necessità, a tutela e conferma del corretto operato dell'Ente e della legittimità delle Determinazioni assunte, ci si costituisce in giudizio", e ancora: "Non disponendo di un'avvocatura interna, si dispone di dare incarico al Dirigente del Servizio Personale e Affari Generali di individuare un idoneo difensore esterno". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori al Ponte di Trebbia, azienda fa ricorso al Tar e chiede 272mila euro di danni

IlPiacenza è in caricamento