Domenica, 14 Luglio 2024
Amministratori al voto

Le elezioni provinciali si terranno il 29 settembre

Archiviato il voto delle Amministrative a settembre verranno rinnovati i rappresentanti in Consiglio provinciale. Tutti gli uscenti sono stati comunque rieletti sindaci o consiglieri nei rispettivi comuni

Dopo le elezioni comunali dell’8 e 9 giugno la Provincia di Piacenza va al voto il 29 settembre. Archiviato il voto in 27 su 46 comuni del territorio, aspettando il ventottesimo, ovvero il ballottaggio di Zerba del 23 giugno, la Provincia andrà alle urne a settembre per riformare il nuovo Consiglio provinciale (non la presidente Monica Patelli, che rimane in carica). Elezioni che riguardano soltanto gli amministratori del territorio: possono candidarsi e votare esclusivamente sindaci e consiglieri comunali, un bacino elettorale di poco più di cinquecento persone. Salvo sorprese “estive” da parte del Governo, il sistema di elezione e di rappresentanza delle Province rimane quello degli ultimi anni. L’ente è rimasto ancora di secondo livello, seguendo i dettami della discussa riforma “Delrio” del 2014.

C’è da specificare che i consiglieri uscenti che attendevano il voto delle Amministrative dell’8 e 9 giugno, sono stati tutti riconfermati. Patrizia Calza svolgerà il terzo mandato da sindaco di Gragnano. Claudia Ferrari il secondo da prima cittadina di Sarmato. Lodovico Albasi non è più sindaco ma comunque consigliere di maggioranza a Travo. Federico Bonini e Giampaolo Maloberti erano candidati sindaci, rispettivamente, a Bobbio e Rivergaro. Seppur sconfitti, sono stati eletti in minoranza, ruoli che già ricoprivano in questi anni. Quindi tutti e cinque potranno ricandidarsi a settembre per il Consiglio provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le elezioni provinciali si terranno il 29 settembre
IlPiacenza è in caricamento