Lega Nord, 150 piacentini a Pontida e in 5 fondano la nuova Lega confederale

Giornate dense di eventi in casa Lega Nord: si è svolta ieri a Pontida la tradizionale festa. Il commento di Pisani

Sono circa 150 i piacentini in trasferta ieri a Pontida, sul Sacro Suolo, simbolo storico delle battaglie del Carroccio. 
Alcuni sono partiti ieri mattina, altri hanno raggiunto il Comune bergamasco già sabato, dopo aver preso parte al congresso federale di Milano.  Nell'occasione si è sancito un passaggio storico per la 'nuova' Lega di Matteo Salvini, diventata movimento 'confederale', costituita cioè da diverse anime territoriali autonome.   Tra queste la Lega Emilia, che proprio ieri l'altro ha firmato l'atto costitutivo.  Tra le sottoscrizioni in calce al documento di fondazione compaiono anche quelle del segretario provinciale di Piacenza e presidente della Lega Emilia Pietro Pisani, del sindaco di Ziano Manuel Ghilardelli, dell'ex consigliere provinciale e del responsabile nazionale Emilia enti locali Giampaolo Maloberti, di Paolo Morini e Carlo Segalini, la rappresentanza piacentina al consiglio nazionale.  Una data da segnare sul calendario della storia del Carroccio locale, che troverà pieno compimento oggi nella 'festa di popolo' di Pontida. "Nel solco della tradizione la Lega si rinnova e si rinforza.  Con il solito obiettivo di difendere i cittadini e il territorio padano", dice Pisani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento