Lega Nord in corteo a Porta Galera per la “Via Crucis” del degrado

L'iniziativa del 9 aprile della Lega Nord e dei Giovani Padani contro criminalità e degrado nel quartiere di Porta Galera partirà dalla stazione ferroviaria. Pisani: «Invitiamo a partecipare anche tutti gli extracomunitari per bene»

Garilli, Rancan, Zandonella e Pisani

Una Via Crucis del degrado. È l’iniziativa messa in campo dalla Lega Nord di Piacenza per manifestare e chiedere più sicurezza e meno degrado in città, in particolare nel quartiere “Porta Galera”, la zona che da via Roma porta alla stazione ferroviaria. Il corteo partirà sabato 9 aprile alle ore 17 da piazzale Marconi, per passare da via Torricella, via Pozzo, via Roma, Giardini Merluzzo e Giardini Margherita. In questo ultimo luogo si terranno alcuni interventi: l’onorevole Nicola Molteni, Ciro Passavanti del sindacato di polizia Sap, Miriam Palumbo del Diccap-Sulpl e di altre associazioni di residenti del quartiere.

«È una manifestazione contro la criminalità – ha spiegato il segretario provinciale Pietro Pisani -. C’è un lassismo delle istituzioni che ha portato un livello di criminalità preoccupante. Bisogna far pressione contro questo stato di cose, per far sì che i politici agiscano al meglio. La criminalità è tollerata dall’Amministrazione comunale e dallo Stato: la popolazione ha sfiducia nei confronti del futuro. Bisogna invertire la rotta, i giovani hanno capito e perciò hanno organizzato la manifestazione di sabato 9 aprile. L’idea viene proprio dai Giovani Padani». Pisani ha inoltre lanciato un appello alla partecipazione a «tutti gli extracomunitari per bene che subiscono questa criminalità e che subiscono la generalizzazione da parte dei piacentini».

«Il tema della sicurezza – ha dichiarato il coordinatore dei Giovani Padani Luca Zandonella - riguarda tutta la città, ma abbiamo deciso di organizzarla a Porta Galera, che da anni ha problemi di questo genere. Illustreremo sabato il decalogo dei nostri punti di programma se fossimo al governo della città, soprattutto relativi alle funzioni della polizia municipale. Dalla stazione passeremo in 3-4 punti nevralgici del quartiere, tra cui la sede del Pd in via Roma. Ci saranno esponenti della Lega Nord nazionale e rappresentanti dei sindacati di polizia, coloro che sono tutti i giorni sul territorio per fare sicurezza. In più ci saranno rappresentanti del quartiere e dei pendolari della stazione di piazzale Marconi. L’iniziativa è partita da noi ma è aperta a tutta la cittadinanza, a tutti coloro che vogliono dire basta al degrado».

Sul tema è intervenuto anche Davide Garilli, coordinatore cittadino dei Giovani Padani. «Davanti ai ripetuti episodi di degrado, criminalità e abusivismo che si vedono in città, i “migliori anni davanti a noi” di Dosi non si sono dimostrati tali. L’amministrazione l’anno scorso rispose ai problemi dicendo solamente che gli immigrati “si comportano come noi 50 anni fa, parlando ad alta voce alla sera in strada”. Facciamo un appello a tutti i piacentini per bene per cambiare pagina e ridare dignità a Piacenza. Non dobbiamo lamentarci solo nei bar e sui giornali, ma dobbiamo dirlo in strada».

«Riconfermiamo con la manifestazione – ha aggiunto il consigliere regionale Matteo Rancan - la malagestione degli enti da parte del Pd. Per merito di Dosi il quartiere Roma è la zona meno vivibile della città. Qualcuno ha aperto la sede del partito in via Roma: prima di farlo dovevano risolvere i problemi nelle istituzioni. I cittadini sono abbandonati: se non si prendono misure significa essere complici dei criminali». Rancan ha confrontato le risorse messe a disposizione per la sicurezza da Lombardia e Emilia Romagna.  «La Lombardia investe 8 milioni di euro per la sicurezza dei centri abitati, un milione per le aziende colpite da usura, oltre 2 milioni per i commercianti colpiti da criminalità, 200mila euro per le vittime della criminalità. Sono stati organizzati corsi anche per le polizie municipali. Una regione può fare tanto per far vivere i cittadini in sicurezza a casa loro. Noi saremo sempre dalla loro parte».  

via crucis per degrado lega nord 2016-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento