150 piacentini all'adunata ventennale leghista di Pontida: "Un'emozione"

150 piacentini hanno partecipato ieri alla storica adunata leghista di Pontida, con oltre 10mila persone. Parma: "Vicini al federalismo". Pisani: "Grande partecipazione della gente". Cavalli: "Un'emozione"

pisani_lega_nord«Con il 15 per cento della Lega Nord l'Emilia è a tutti gli effetti Padania. E il prossimo anno conquisteremo Bologna, quello seguente Parma e Piacenza». L'acqua non ha fermato i circa 200 pullman diretti dall'alba di ieri mattina in direzione Pontida e il segretario nazionale dell'Emilia, Angelo Alessandri, dal palco del centro orobico ha suonato la carica, nel ventennale della storica adunata in memoria del giuramento del 1167 che sancì l'alleanza tra i comuni lombardi per contrastare Federico I Hohenstaufen, detto il "Barbarossa".

"UN'EMOZIONE STRAORDINARIA" - Con Alessandri il consigliere regionale Stefano Cavalli, chiamato insieme ai colleghi a presenziare all'evento da una prospettiva privilegiata, davanti a 10mila persone. «Un'emozione straordinaria - ha detto alla fine del raduno -. Una Pontida che ricorderò a vita». Circa 150 i piacentini in trasferta. Presente al completo la dirigenza locale del movimento e una folta schiera di eletti. «Pontida bagnata, Pontida fortunata - ha scherzato il deputato Massimo Polledri -. E' vent'anni che Pontida è al centro della storia della Padania e dell'Italia. Oggi la Lega dimostra di essere la forza responsabile del paese, l'elemento di stabilità. E, guardando al passato, alla nostra storia, cultura, alla tradizione cristiana di questa terra, il Carroccio dimostra di avere in mente un'Europa e un'Italia più moderna e che ha ancora qualcosa da dire».

"VICINI ALLA META FEDERALISTA" - «Pontida è sempre un bel momento, occasione per "ricaricarsi" - aggiunge il vicepresidente della Provincia Maurizio Parma -. Oggi abbiamo avuto una dimostrazione di come tutto il Nord sia vicino e stretto attorno all'adempimento dell'agognata meta del federalismo, traguardo sempre più vicina». «Venire a Pontida è sempre un'esperienza bellissima - ha sottolineato il segretario provinciale Pietro Pisani -. Si vive la partecipazione della gente, l'entusiasmo e la voglia di novità che si avverte nella base leghista. Si parla, ci si confronta, si raccolgono le istanze. Solo stando in mezzo al popolo, che in Italia è colui che detiene la sovranità, si possono ottenere gli indirizzi su cui puntare per il cambiamento. Con queste esperienze ci si ricarica e non si ha paura di combattere. Si capisce che ciò che si fa è legittimato dalla volontà popolare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

cavalli_zoom

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento