Lega: «Soddisfatti che Bonaccini abbia accolto la nostra proposta di aumentare il numero dei tamponi»

Così il gruppo regionale Lega Emilia Romagna, in ordine alla decisione di Bonaccini di aumentare il numero dei test da effettuare ai cittadini emiliano-romagnoli

«Siamo soddisfatti che il governatore della Regione, Stefano Bonaccini, abbia recepito la nostra proposta di aumentare il numero di tamponi da effettuare alla popolazione, a partire dal personale sanitario e dai lavoratori e lavoratrici delle imprese aperte che operano nei luoghi con piu' assembramento». Così il gruppo regionale Lega E-R, in ordine alla decisione di Bonaccini di aumentare il numero dei test da effettuare ai cittadini emiliano-romagnoli. «Riteniamo si tratti di una misura decisiva per il rallentamento dei contagi e per affrontare quella che è ormai una epidemia incontrollata su gran parte del territorio italiano. Non averlo fatto sarebbe stato un errore grave e imperdonabile» sottolineano Matteo Rancan, Lucia Borgonzoni, Fabio Rainieri, Gabriele Delmonte, Stefano Bargi, Daniele Marchetti, Andrea Liverani, Massimiliano Pompignoli, Fabio Bergamini, Maura Catellani, Michele Facci, Matteo Montevecchi, Emiliano Occhi, Valentina Stragliati e Simone Pelloni.

“MASCHERINE ANTI-COVID, BONACCINI NON PERDA TEMPO: SEGUA ESEMPIO DI ZAIA E SI ATTIVI PER RICONVERSIONE PRODUTTIVA AZIENDE”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre i consiglieri leghisti hanno fatto un'altra proposta. “La Giunta regionale emiliano-romagnola ed il suo presidente, Stefano Bonaccini, non perdano tempo, e seguano l'esempio del Veneto, dove, tra pochissimo, produrranno “in casa” le finora introvabili mascherine per la protezione della gente comune dal coronavirus. Bonaccini si attivi affinché anche le aziende emiliano-romagnole procedano ad una riconversione industriale per produrre ciò che è veramente necessario e urgente in questo momento per bloccare l'epidemia”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento