Legge sui tartufi, Rancan: «Ok della Regione alle nostre proposte»

Il consigliere del Carroccio: «Lo stanziamento di fondi per le associazioni dei tartufai e l’estensione del calendario di raccolta dei tartufi in periodi prima non contemplati dalla Regione Emilia Romagna sono un risultato concreto ottenuto dalla Lega Nord nell’Assemblea legislativa»

«Lo stanziamento di fondi per le associazioni dei tartufai e l’estensione del calendario di raccolta dei tartufi in periodi prima non contemplati dalla Regione Emilia Romagna sono un risultato concreto ottenuto dalla Lega Nord nell’Assemblea legislativa».

Lo dichiara il consigliere del Carroccio Matteo Rancan dopo che oggi a Bologna il consiglio regionale, approvando la nuova legge sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio tartufigeno regionale, ha dato via libera anche a due ordini del giorno abbinati al progetto di legge del quale il leghista piacentino è firmatario.

«Mesi di lavoro condiviso sul progetto di legge – spiega Rancan, relatore di minoranza - hanno portato a risultati importanti a vantaggio dei raccoglitori. Il primo degli obiettivi raggiunti impegna infatti la giunta Bonaccini a stanziare risorse economiche da investire nei vari territori per azioni ed eventi di promozione e valorizzazione del tartufo. Il secondo ordine del giorno è un successo soprattutto per i tartufai piacentini, che potranno così prolungare il proprio periodo di attività. Ulteriore obiettivo centrato – aggiunge il consigliere - è l’inserimento delle associazioni che rappresentano i tartufai e i tartuficoltori nella Commissione consultiva per la tutela e la valorizzazione del tartufo, altro elemento che aggiorna la normativa preesistente e rafforza gli interventi per la difesa di un patrimonio che merita di essere custodito anche nel Piacentino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento