Liberi e Uguali candida Cacciatore alla Camera e Ghisoni al Senato

L’ex vicesindaco di Piacenza Francesco Cacciatore nel collegio della Camera e l’ex sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni al Senato. Bersani a Bologna e in Veneto, Migliavacca non si candida

Francesco Cacciatore. Sotto Alessandro Ghisoni

Saranno Francesco Cacciatore nel collegio della Camera e Alessandro Ghisoni in quello del Senato i due portacolori di “Liberi e Uguali”, la formazione politica guidata da Pietro Grasso e formata da Mdp-Articolo Uno, Possibile e Sel. Cacciatore, ex vicesindaco di Piacenza e assessore ai lavori pubblici, era intenzionato a candidarsi a sindaco di Piacenza la scorsa primavera, ma risultava incompatibile con il suo lavoro di dirigente della Provincia di Piacenza. Ghisoni, ex sindaco di Podenzano per dieci anni, è stato uno dei più polemici fuoriusciti del Pd locale, dopo essersi candidato in tandem con Paola Gazzolo alle Regionali del 2014.

Nel frattempo è stata ufficializzata la candidatura di Pier Luigi Bersani nel plurinominale: sarà capolista della quota proporzionale alla Camera a Bologna, ma si candiderà anche a Verona, Padova e Vicenza. Non ci sarà invece Maurizio Migliavacca, senatore uscente, che ha deciso di non ricandidarsi. Il fiorenzuolano termina così la sua esperienza in Parlamento, in cui era entrato nel 1996 per i Democratici di Sinistra. «Le liste – scrive lo stesso Francesco Cacciatore su Facebook - sono state presentate ed è venuto il momento di ufficializzare le scelte. Sarò candidato alle elezioni per la Camera dei Deputati con Liberi e Uguali. In tanti hanno indicato il mio nome nelle assemblee che abbiamo svolto (e voglio ringraziarli tutti) e ho deciso che era giusto farlo. Perché oggi le disuguaglianze sono davvero troppe.  Perché i livelli di precarizzazione del lavoro sono davvero insopportabili e i nostri giovani pensano che dinanzi a loro non ci sia un futuro. Perché si sta di fatto smantellando il nostro sistema di welfare e si è smesso di investire nella scuola e nella ricerca. Perché credo sia necessario cambiare registro! Non dobbiamo rassegnarci, dobbiamo reagire!». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento