«Lo slittamento della realizzazione delle palestre causato dal fallimento di una ditta»

Palestre “ex laboratorio Pontieri”, il presidente Barbieri risponde al consigliere Trespidi: «Il rallentamento dei lavori è dovuto a cause di forza maggiore non imputabili alla Provincia»

Patrizia Barbieri intende rispondere alle dichiarazioni del consigliere comunale di "Liberi" Massimo Trespidi, pubblicate su “IlPiacenza.it” relativamente all’andamento dei lavori per la realizzazione delle nuove delle nuove palestre nell'ex laboratorio Pontieri. Le due palestre saranno pronte per il prossimo anno scolastico, 2020-2021. «Falso il ritardo di un anno dichiarato da Trespidi – esordisce Patrizia Barbieri -. C’è stato un rallentamento dei lavori, dovuto a cause di forza maggiore, non imputabili all’Amministrazione provinciale - mai nascoste e già in più sedi argomentate - che ha comportato lo slittamento del termine da dicembre 2019 ad aprile 2020», quindi di quattro mesi.

Il termine per l’ultimazione era stabilito nel 25 dicembre 2019, tuttavia, in corso d’opera, come già in più occasioni reso noto, una delle ditte mandanti dell’ATI appaltatrice, specializzata nella produzione e nell’installazione di elementi strutturali in legno, è stata dichiarata fallita e, pertanto, non ha potuto eseguire le lavorazioni di propria competenza. Questo evento, imprevisto e imprevedibile in fase di espletamento delle procedure di affidamento, ha comportato, inevitabilmente, un rallentamento delle attività che, tuttavia, grazie alla tempestività e all’efficacia della ditta capogruppo dell’ATI stessa nel reperimento di altra ditta idonea, non ha causato interruzioni delle lavorazioni. In particolare le travi portanti in legno lamellare, di dimensioni non usuali e quindi non reperibili in commercio, hanno dovuto essere prodotte ad hoc e portate in loco con un trasporto eccezionale.

Con la perizia modificativa resasi necessaria a causa della variata composizione dell’ATI e dell’inevitabile prolungamento delle tempistiche di lavorazione, approvata con determinazione del 9 ottobre 2019 del dirigente competente, il nuovo termine per il completamento delle lavorazioni principali è stato posticipato al 23 aprile 2020. «Stupisce che il consigliere Trespidi - commenta il presidente Patrizia Barbieri – in questo delicato momento che sta vivendo il nostro territorio, alimenti una inutile polemica, basata su elementi non veritieri. Sono lieta di confermare che i lavori proseguono regolarmente, con piena soddisfazione dei lavoratori che vi si dedicano e dei dirigenti scolastici interessati che, a settembre, potranno disporre delle nuove palestre».

«Come forse il consigliere Trespidi ricorderà – continua il Presidente Barbieri - in occasione dell’evento pubblico del luglio 2018 per la consegna dei lavori, al quale ero stata invitata dal presidente Rolleri in qualità di sindaco del Comune di Piacenza, avevo espresso ampio riconoscimento per l’importante attività propedeutica, svolta sia da Rolleri che dall’allora direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, con cui, ovviamente, spero di poter condividere l’inaugurazione delle nuove strutture sportive».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento