rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Logistica, Confapi: «Occorre ridefinire le regole di sicurezza e modalità di gestione»

Il presidente Camisa interviene in seguito al controllo della Polizia Municipale sui mezzi pesanti in transito nell'area logistica delle Mose. La proposta di un tavolo di lavoro permanente

«Il settore della logistica ha un impatto importante sul nostro territorio, ma necessita di maggiori servizi e controlli. Bisogna ridefinire le regole di sicurezza e gestione». Parla chiaro il presidente di Confapi Industria Piacenza Cristian Camisa dopo i controlli che hanno visto impegnata la Polizia Municipale per un'intera giornata nella zona delle Mose: il risultato è stato una raffica di sanzioni a otto camion ispezionati su dieci, sanzioni comminate ad autisti non in regola con le norme sull'obbligo di riposo giornaliero o alla guida di tir con gravi lacune tecniche. Cristian Camisa-3

«La notizia dei controlli effettuati sui mezzi pesanti nella zona delle Mose dalla Polizia Municipale alla quale vanno i complimenti unitamente al lavoro quotidiano della Polizia Stradale, riporta alla ribalta un tema importante e da tempo troppo trascurato relativo alla situazione della logistica piacentina – ha spiegato il presidente Camisa – il settore della logistica ha un peso e un impatto importante sul nostro territorio, ma necessita di servizi e controlli adeguati: penso ad esempio al problema della prostituzione,  a parcheggi custoditi e servizi igienici in ottemperanza alle direttive europee applicate per la sosta lunga. In pratica bisogna ridefinire le regole di sicurezza e gestione». Per farlo Confapi Industria Piacenza, anche sulla scia di quanto già discusso e condiviso in precedenti protocolli, lancia la proposta di un tavolo permanente immediato composto da Prefettura, Comune, Forze dell’ordine e aziende inerenti le problematiche di sicurezza, gestione e sviluppo dell'area.

«Riteniamo sia importante ragionare su un piano complessivo affinchè gli operatori virtuosi di questo settore abbiano le garanzie e le tutele necessarie per lavorare nelle condizioni migliori come altre realtà nel territorio hanno perseguito per prime – ha spiegato il presidente – occorre dunque andare verso una ridefinizione delle regole di sicurezza e gestione del polo logistico: le sanzioni erogate anche nella giornata di ieri dimostrano infatti che esiste una situazione critica da affrontare tempestivamente in modo da permettere alle aziende sane di non subire una concorrenza sleale nell’interesse di tutto il territorio».

Giardino (Forza Italia): «Bene i controlli sui tempi di guida e di riposo dei camionisti»

«Appena un mese fa – informa il consigliere comunale di Forza Italia Michele Giardino - nel Consiglio comunale del 10 settembre, avevo sollecitato verifiche sui tempi di guida e sulla regolarità dei riposi degli autotrasportatori. Ieri mattina, la Polizia Municipale di Piacenza ha svolto una serie di controlli su tir e camionisti, sfociata in una serie di contravvenzioni. In troppi casi, i tempi di guida e di riposo sono risultati fuori legge, a scapito della salute del conducente e della tutela degli altri automobilisti. I controlli effettuati, invero, lungi dall'avere una natura oppressiva, sono concepiti e attuati nell'esclusivo interesse degli stessi autotrasportatori e per aumentare il livello di sicurezza di tutti coloro che viaggiano in strada. Con l'auspicio che questi blitz diventino routine operativa, rivolgo i miei complimenti al comandante Giorgio Benvenuti e ai suoi uomini per il lavoro compiuto e un ringraziamento all'assessore Luca Zandonella per l'attenzione dimostrata».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Logistica, Confapi: «Occorre ridefinire le regole di sicurezza e modalità di gestione»

IlPiacenza è in caricamento