rotate-mobile
Elezioni comunali / Gossolengo

Lorena Perotti in corsa per Gossolengo: «Una Piazzetta dei Talenti e sede per le associazioni»

Già assessore del comune della Bassa Valtrebbia, Perotti si candida a sindaco con la lista civica “Patto per Gossolengo” di espressione di centrodestra: «La partecipazione il nostro faro»

Si propone come “un’opportunità” per il paese della bassa Val Trebbia e per i suoi abitanti. Questa la proposta della lista civica “Patto per Gossolengo”, «il progetto amministrativo di un gruppo di residenti del capoluogo e delle frazioni, nato dopo uno stretto dialogo e confronto con i cittadini». Lista a sostegno della candidatura a sindaco di Lorena Perotti, 40 anni, consulente bancaria nel settore dell’antiriciclaggio: «Convivo da 10 anni, son un’amante degli animali, in particolare dei cani - il mio ultimo amore Ragù - e dei gatti». Perotti ha un’esperienza amministrativa di oltre tre anni come assessore a Gossolengo, con delega al bilancio e tributi, associazioni, imprenditoria e commercio. La candidata chiarisce la condivisione sua e del suo gruppo «ai valori e alla formazione culturale di centrodestra, all’interno di una lista che è civica», come riportato anche sul logo che sarà presente sulla scheda elettorale, dai colori blu e azzurro, accanto a un puzzle che si compone in un simbolico abbraccio, al nome della candidata e del progetto, “Patto per Gossolengo”.

«Siamo un gruppo di cittadini che ha a cuore il nostro paese – evidenzia Perotti – e che in forme e responsabilità diverse si è sempre messo al servizio di questa comunità. Dal confronto di questi ultimi mesi con tante realtà e cittadini di Gossolengo, pensiamo oggi di poter continuare il nostro impegno mettendoci a disposizione per le prossime elezioni, ma convinti che sia possibile far crescere Gossolengo solo attraverso la stretta collaborazione e il continuo scambio di informazioni e idee tra chi amministra e chi è amministrato. Da qui l’idea di un patto, una stretta sinergia tra Comune e cittadini, chiamati a compartecipare alla realizzazione del bene comune».

«Mi ritengo una persona determinata e concreta, caratteristiche che mi derivano da una famiglia di agricoltori, gente del fare – si racconta Perotti – Con questo spirito mi sono messa a disposizione in questi anni della comunità di Gossolengo e ugualmente faccio oggi insieme a un gruppo di persone competenti, capaci e volenterose che condividono con me questo amore per il nostro paese».

Perotti accenna ai punti principali del Patto per Gossolengo, che sarà oggetto di confronto con i cittadini nelle prossime settimane di campagna elettorale «e sarà sempre aperto al contributo di tutti coloro che hanno a cuore la nostra comunità». «Oltre alla partecipazione, che sarà il nostro faro – sottolinea Perotti – riteniamo che vi siano alcuni temi sensibili su cui dovremo concentrare la nostra azione. Ci riferiamo in particolare alla necessità di offrire nuove possibilità di aggregazione per i nostri giovani – a partire dalla creazione di una vera e propria Piazzetta dei Talenti nei pressi delle scuole medie, dove poter anche progettare una sede per le tante associazioni del paese, a partire dalla Pro Loco - e servizi per le famiglie, essendo Gossolengo un paese che sta diventando sempre più abitato da giovani coppie e bambini. Ovviamente in parallelo dovremo implementare i servizi per i nostri anziani e per le persone fragili, con la verifica della possibilità di ampliare il centro prelievi con altri servizi sanitari e la creazione anche di uno Sportello di Ascolto».

«Ampio spazio nel programma amministrativo - scrivono - sarà dedicato alla riqualificazione del territorio, dal capoluogo alle frazioni e con un percorso partecipato per la stesura del Pug». «Inoltre - prosegue la candidata - intendiamo fare anche ricorso alla figura di un Europrogettista per intercettare finanziamenti del Pnrr. Questo ci permetterà di progettare e realizzare un paese ancora più bello, attrattivo anche da un punto di vista turistico e con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale». Perotti punta alla valorizzazione del Parco del Trebbia «con percorsi ciclopedonali e aree attrezzate e accelereremo la riqualificazione del lago in zona Rossia, condividendo con la cittadinanza la sua rifunzionalizzazione». «Il programma del Patto per Gossolengo – aggiunge la nota stampa - affronta poi i temi dei tributi - “pagare tutti per pagare meno - del rilancio del commercio in paese e dell’organizzazione del Mercato Contadino una volta al mese, della tutela delle tradizioni, della “costante collaborazione con le tante impagabili associazioni del paese nell’organizzazione di eventi e iniziative”. Non ultimo il tema sicurezza, “grazie alla Polizia Locale e in accordo con le Forze dell’Ordine, alla revisione del servizio di Controllo di Vicinato e a progetti di videosorveglianza».

«Il nostro Patto – conclude Perotti - è a disposizione di Gossolengo, della sua comunità ed è nato a favore del paese e dei suoi abitanti che devono esserne protagonisti».

La lista Patto per Gossolengo con Lorena Perotti candidata sindaco: Sara Bertonazzi, 53 anni, geometra - ausiliaria; Marco Candela, 49 anni, esercente; Barbara Guarnieri, 36 anni, assistente all’infanzia; Mirella Luberti, 39 anni, commerciante; Jessica Piras, 34 anni, organizzatrice di eventi; Evans Rasparini, 50 anni, dipendente Asl Ospedale di Piacenza; Enrico Sala, 78 anni, pensionato - volontario Protezione Civile; Pietro Santini, 74 anni, pensionato - ex Luogotenente dei Carabinieri; Gianluca Scalzotto, 38 anni, geometra; Paola Sesenna, 49 anni, operatrice di finitura e libera professionista; Loretta Venturini, 51 anni, PhD Ingegnere civile; Alessandro Vercesi, 21 anni, tecnico informatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorena Perotti in corsa per Gossolengo: «Una Piazzetta dei Talenti e sede per le associazioni»

IlPiacenza è in caricamento