Lugagnano, Bonfanti: «Ecco come stanno realmente le cose su alcuni bandi del Comune»

Andrea Bonfanti

A poche ore dal termine della campagna elettorale Andrea Bonfanti candidato alla carica di sindaco di Lugagnano con la sua lista “Dritti al Punto” intende fare chiarezza su alcune questioni. «E’ arrivata ieri la notizia dal Credito sportivo Coni in merito alle possibilità di utilizzo del ribasso d’asta di 127mila euro per il centro sportivo. Ebbene questi 127mila euro potranno essere reinvestiti con un nuovo progetto sa sottoporre al Credito Coni, ma solo per miglioramenti del progetto originale ossia del nuovo impianto. Sono rammaricato dal fatto che non si riusciranno a soddisfare, vista la situazione, le esigenze di un impianto datato e a cui era stato promesso un intervento che non arriverà mai salvo le intenzioni di una nuova amministrazione più sincera».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sullo sviluppo promozionale denominato “Lugagnano in Centro” dice: «Si sta pubblicizzando un bando da 160mila euro a fondo perduto per gli asfalti e la riqualificazione di alcune aree del centro storico. In verità i finanziamenti ammontano a 133mila euro ai quali occorrerebbero altri 14mila e ottocento euro da parte del Comune pena la perdita dei fondi. E’ un bando finanziabile ma non ancora stanziato. Sono individuabili a bilancio, a favore di possibili asfalti per strade comunali 110mila euro. Serve però un progetto e attivare il mutuo che assista tale linea di bilancio, soldi però ben inferiori a quanto si sente pubblicizzare in campagna elettorale e non ancora stanziati». Infine Bonfanti fa il punto sulla Torricella di Chiavenna Rocchetta: «E’ stato fatto da tempo un nuovo progetto per un nuovo stralcio ad integrazione dei 680mila euro già spesi per il centro visite del Piacenziano denominato Torricella. Con tale progetto si potrà arrivare ad un contributo da 158mila euro di cui 107 mila di sistemazione dell’area esterna, 51mila già spesi per asfalti. Guai a pensare di cambiare il progetto originale tentando di risolvere i problemi di altre strade. La Torricella va riattivata, non dimenticata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento