rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Valtrebbia / Rivergaro

«Ma quale bavaglio? All'ordine del giorno ben nove punti proposti dalla minoranza»

Volano gli stracci in comune a Rivergaro e dopo l'attacco dei consiglieri di minoranza, arriva la replica di sindaco e giunta

Volano gli stracci in comune a Rivergaro e dopo l'attacco dei consiglieri di minoranza, arriva la replica di sindaco e giunta: «Ci preme sottolineare che nessuno vuole mettere loro il bavaglio: durante l’ultimo Consiglio Comunale infatti, è stato semplicemente applicato il regolamento che non può dare adito a fraintendimenti. L’articolo 35 infatti recita che Una proposta avanzata dai soggetti [...] non può essere ripresa in esame quando riguardi un argomento già trattato e non siano trascorsi centottanta giorni dalla trattazione stessa. Pertanto, non è stata inserita all’ordine del giorno una sola interrogazione inerente a due argomenti che erano già stati trattati durante il Consiglio Comunale del 27 aprile 2022 e del 28 maggio 2022».

«Il capogruppo Giampaolo Maloberti,  - prosegue la nota - sostiene che il sindaco voglia zittire la minoranza: perché allora, tra gli altri punti all’ordine del giorno, sono stati inseriti 9 punti proposti dalla minoranza tra interrogazioni, interpellanze e mozioni? Già in altre occasioni, quando le proposte avanzate dai consiglieri di minoranza sono state ritenute meritevoli, il gruppo di maggioranza ha votato a favore: proprio come è successo per una delle mozioni trattate nell’ultimo Consiglio Comunale anche se i proponenti erano volutamente assenti». 

«Ci sorprende  - aggiungono - che sia proprio la minoranza del gruppo Noi per Rivergaro a pretendere il mancato rispetto del regolamento: questa richiesta evidenzia la volontà di fare applicare il regolamento solo in determinati casi, o meglio, di applicarlo solo quando non coinvolge il gruppo di minoranza. Sorprende anche che il capogruppo Maloberti dica che il sindaco e la giunta non vogliano rispondere alle domande dei cittadini e che non si assumono le proprie responsabilità: la Giunta è sempre stata disponibile al confronto ed ha sempre messo la faccia su ogni provvedimento portato avanti. Ne è la prova che durante l’ultima seduta, seppure la minoranza abbia lasciato l'aula senza ascoltare le risposte alle loro richieste, la maggioranza ha deciso di proseguire rispondendo alle 4 interrogazioni e 2 interpellanze proposte da loro. Questo per rispetto dei cittadini e per dare risposte a chi li aveva interpellati».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ma quale bavaglio? All'ordine del giorno ben nove punti proposti dalla minoranza»

IlPiacenza è in caricamento