menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manutenzione di strade e scuole, in arrivo oltre 5 milioni di euro

Soddisfazione del presidente Patrizia Barbieri «E' il riconoscimento del ruolo delle Province». I criteri utilizzati per il riparto hanno tenuto conto dei tagli subiti dagli enti negli scorsi anni e della riduzione della spesa di manutenzione ordinaria tra il 2012 e il 2017

In Conferenza Stato Città Autonomie locali è stata raggiunta, nei giorni scorsi, l’intesa che dà il via libera al decreto di riparto dei 250 milioni assegnati dalla Legge di Bilancio 2019 alle Province per la messa in sicurezza di strade e scuole di competenza per gli anni dal 2019 al 2033, secondo i criteri previsti dalla norma. L’intesa assegna alla Provincia di Piacenza il contributo più elevato, oltre 5 milioni (5.071.893,90) dei 31 complessivamente stanziati alle Province dell’Emilia Romagna. Di seguito il dettaglio: Ferrara 4.979.546,65 euro, Forlì-Cesena 4.018.385,90, Modena 3.479.283,64, Parma 3.312.937,82, Ravenna 3.029.903,30, Reggio Emilia  3.743.881,47, Rimini 3.767.084,19.  I criteri utilizzati per il riparto hanno tenuto conto dei tagli subiti dagli enti negli scorsi anni e della riduzione della spesa di manutenzione ordinaria tra il 2012 e il 2017. Si tratta di risorse a valenza pluriennale, che le Province avranno a disposizione in maniera stabile da qui al 2033, senza nessun vincolo finanziario. Soddisfazione del presidente Patrizia Barbieri «Si tratta di risorse importanti, a fronte dei tagli subiti negli anni passati, che avevano particolarmente penalizzato il nostro Ente, e che saranno destinate a garantire la manutenzione degli oltre 1.100 chilometri di strade provinciali e dei 45 edifici scolastici provinciali. Anche se non si tratta del pieno rispristino delle risorse che servirebbero per rispondere alle esigenze del territorio e per garantire la piena efficienza dei servizi, tuttavia questo contributo rappresenta una svolta importante e ci consentirà di dare risposte concrete e programmare interventi necessari da tempo attesi. Non appena sarà pubblicato il decreto di riparto dei fondi sottoporremo al consiglio provinciale la variazione di bilancio per il loro utilizzo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento