rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Emergenza guerra

«Invitiamo tutte le forze politiche, sociali, culturali a investire sulla pace»

La lista @sinistra che sostiene Stefano Cugini candidato a sindaco: «Fermiamo la guerra subito. Partecipate alla marcia per la pace Perugia-Assisi»

«Non si può non essere preoccupati dall’escalation che il conflitto in Ucraina sta assumendo. Dal 24 febbraio, la guerra avanza facendo strage di innocenti, trasformando le città in cimiteri, arrivando a prospettare la guerra mondiale e la catastrofe atomica. Ma tutto ciò non è inevitabile! La volontà di Pace dei popoli, dei cittadini, delle persone comuni può fare molto». Si legge in una nota della lista @sinistra che sostiene Stefano Cugini candidato a sindaco. 

«Innanzitutto noi vorremmo davvero essere convinti che l’Europa nelle sedi diplomatiche faccia tutto il possibile per evitare che il conflitto si allarghi e continuino a morire persone innocenti mandate allo sbaraglio dall’incoscienza di chi specula sulle vite degli altri. Ogni giorno che passa, lo scontro s’innalza e la guerra diventa più disumana e cieca distruggendo ogni residuo spazio di pace. Per questo ripetiamo che va fermata subito!!! Con le guerre non c’è nessuna possibilità di risolvere i problemi di povertà e di difendere i diritti umani. Non c’è la possibilità di concentrare gli sforzi contro la pandemia e per risolvere i problemi della gente. Anzi si scaricherebbe su di tutti una catastrofe umanitaria, una crisi energetica ed economica di proporzioni incontrollabili Fermare la guerra vuol dire negoziare subito, con convinzione, su tutto: il cessate il fuoco, i corridoi umanitari, la fine della guerra, la sicurezza per tutti, il disarmo, il rispetto dei diritti umani di tutti, comprese le minoranze. Tutte le strade vanno percorse. Bisogna dialogare con tutti. E’ urgente l’aperturSalvaa di un negoziato multilaterale serio, strutturato, concreto, onesto e coraggioso, sotto l’autorità delle Nazioni Unite. Il Segretario Generale dell’Onu, i responsabili dell’Unione Europea e della politica internazionale lo devono fare ora!»

«Noi della lista @sinistra che sostiene Stefano Cugini candidato a sindaco, invitiamo tutte le forze politiche, sociali, culturali a investire sulla pace. Invitiamo soprattutto i cittadini a non considerare la Guerra come un male necessario. Chi ama la Pace, come recita la Costituzione Italiana, «ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali». Non intendiamo appropriarci in modo esclusivo dei simboli e delle lotte per la Pace che sono a disposizione per tutti quelli che ci credono. Non abbiamo timore a riconoscere anche nelle parole e nelle azioni di Papa Francesco “Fermatevi! La guerra è una follia!” un elemento che può unire tutti e tutte: credenti e non, cattolici e credenti di altre religioni, persone dalla pelle chiara ed altre dalla pelle più scura».

«Sulla pace  - proseguono - crediamo occorra che si moltiplichino le iniziative e invitiamo a partecipare anche da Piacenza alla Marcia straordinaria PerugiAssisi della pace e della fraternità. Siamo solidali: con gli ucraini e con tutte le vittime di tutte le guerre dimenticate che continuano a insanguinare il mondo (in questo momento sono 34 ); con i russi che si oppongono alla guerra; con chi è costretto a farla e con le vittime della persecuzione anti-russa; con tutti i bambini e le bambine, le donne e gli uomini di ogni età in ogni luogo del mondo che pagheranno le dure conseguenze della guerra. Oggi anche la risposta armata di fronte ad una aggressione come quella russa porta morti e distruzioni incalcolabili, sino a poter arrivare alla distruzione nucleare. Queste sono le motivazioni che ci portano ad aderire alla Marcia Perugia Assisi. Non intendiamo rivendicare primogeniture di nessun tipo, anzi invitiamo tutti e tutte a partecipare. Invitiamo chi non potrà partecipare alla Perugia Assisi del 24 aprile a esporre alle finestre le bandiere della Pace e a portarle in manifestazione il 25 Aprile Festa della Liberazione! Pensiamo infatti che questi argomenti debbano investire anche la celebrazione della Festa della Liberazione Da Piacenza e provincia alla Perugia Assisi facciamo arrivare forte il Sì alla Pace! Sì alla trattativa! No all’aumento delle spese militari. Per partecipare alla Marcia straordinaria Perugia Assisi occorre prenotarsi al più presto al 0523 459791 oppure al 334 3156348 . Ricordiamo che per gli studenti è prevista la gratuità mentre per gli altri il pagamento di una quota di 15 euro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Invitiamo tutte le forze politiche, sociali, culturali a investire sulla pace»

IlPiacenza è in caricamento