Ikea, Molinari (Cisl): «Dosi tolga la delega al Lavoro a Rabuffi»

La Molinari chiede a Dosi «di togliere all'assessore Luigi Rabuffi la delega al Lavoro per assegnarla ad un'area politica di cultura riformista»

Luigi Rabuffi

Marina Molinari, Segretario Generale Cisl Piacenza interviene sul "Caso Ikea" con una nota in cui chiede al sindaco Dosi «di togliere all'assessore Luigi Rabuffi la delega al Lavoro per assegnarla ad un'area politica di cultura riformista». Ecco il comunicato:

«La presenza molto attiva di Rifondazione Comunista nei blocchi ai cancelli di Ikea dei giorni scorsi, che vedevano pochi lavoratori ma molti militanti di queste forze politiche (presenza  ben riscontrabile dalle immagini fotografiche diffuse) ha messo in chiara evidenza le ragioni che hanno determinato l’evoluzione della vicenda dei lavoratori di Ikea. Una vicenda tutta politica caratterizzata da un tentativo di riorganizzarsi da parte delle sinistre estreme rimaste escluse dal Parlamento nelle elezioni politiche del 2008 e che si fonda su uno stretto legame fra i SiCobas e le forze di sinistra, nel tentativo di riorganizzarsi in vista delle prossime elezioni nel tentativo di riuscire a  rientrare in Parlamento».

IKEA: TUTTA LA VICENDA

«Nulla in contrario alla legittima aspirazione delle sinistre di avere una rappresentanza politica, salvo che per raggiungere i propri obiettivi si usino strumentalmente le legittime aspirazioni dei lavoratori di avere un lavoro. Gli strumenti che usa un sindacato che vuole davvero intervenire per tutelare i lavoratori sono quelli del confronto, della segnalazione di abusi agli organismi preposti alla vigilanza, della vertenza -  anche legale - se occorre, dello sciopero pacifico quando non si trovano altre strade, della richiesta di mediazione alle Istituzioni. Ma se in realtà l’obiettivo è solo quello di conquistare la ribalta nazionale per montare un fantomatico caso Ikea, anche usando i lavoratori, allora bisogna che vengano messe in evidenza  con chiarezza le responsabilità».

«A questo proposito vista la forte connotazione politica di questa vicenda, la risposta non può che essere altrettanto politica e perciò chiamo in causa per primo il Sindaco Paolo Dosi che ha attribuito la delega al lavoro all’Assessore indicato da Rifondazione Comunista. Se il Sindaco vuole dare un chiaro segnale di come valuta questa modalità di affrontare un problema sindacale, agisca su questa delega anche riorganizzandone funzioni o indirizzi e la riassegni ad un'area politica di cultura riformista. Sarebbe un segnale di chiarezza rispetto a come la pensa il Comune. Un segnale politico che accompagnato alla prosecuzione di azioni di mediazione come quelle già intraprese con il contributo delle parti sociali e delle altre Istituzioni, potrebbe riportare alla normalità la situazione».

«Abbiamo accolto molto positivamente la notizia diffusa da Ikea che dichiara di essere pronta a recedere dalla decisione di spostare l’attività su altro polo logistico, nel momento in cui sarà ristabilito il normale accesso all’azienda con la rimozione dei blocchi. Non possiamo non fare notare come tra Ikea e la nostra città si sia stabilito un rapporto “fiduciario” nel momento in cui Piacenza ha ceduto oltre un milione di metri quadrati di territorio per consentire l’insediamento di Ikea, azienda da sempre molto attenta a sostenibilità ambientale, sicurezza  e attenzione alle persone e alle comunità».

«Quindi considerato che anche la nostra Costituzione all’art 41 sancisce che l’iniziativa economica privata è libera ma non si deve svolgere in contrasto con l’utilità sociale, siamo certi che Ikea rivedrà le decisioni assunte, non  appena i SiCobas e Rifondazione Comunista abbandoneranno queste barricate sproporzionate e dannose e si potrà tornare a percorrere la normale via della rivendicazione sindacale, usando gli strumenti di reale tutela dei lavoratori e consentendo all'azienda di sviluppare la propria attività».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

                                                                                                                                           

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento