rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Politica

Mazzoli: «Il centrosinistra a Piacenza non esiste più»

L'appello dell'ex candidato alle Primarie del 2012 Marco Mazzoli: «Le forze a sinistra che non si riconoscono in questo Pd devono unirsi in una lista comune»

Oggi il centrosinistra (inteso come schieramento) non esiste più e, meno che mai, esiste a Piacenza. Non intendo, in questa sede, fare noiose digressioni politiche, ma è sotto gli occhi di tutti che il neocentrismo populista di Renzi ha poco o nulla a che fare con le posizioni di una sinistra seria, coerente e non demagogica su temi importanti come i voucher, la precarizzazione del lavoro, la difesa della Costituzione (siamo appena usciti da un referendum in proposito) le proposte per la scuola, la presenza (o meglio assenza) di politiche economiche redistributive e a sostegno delle fasce più deboli... Sostegno vero, non la demagogia populista degli 80 euro in busta paga, un contributo che non arriva ai disoccupati ed è finanziato con tagli ai comuni e alle regioni. Lo stesso sindaco uscente Dosi ha lamentato i tagli di milioni di euro che l’amministrazione comunale piacentina ha subito dal Governo Renzi. Che dire poi populismo demagogico di un Governo che stanzia 500 euro per la cultura a tutti i diciottenni, anche quelli ricchi, spendibili anche il cinema… Una sinistra deve forse pagare il cinema ai diciottenni ricchi? E’ sotto gli occhi di tutti che, negli USA con la Clinton, come in Francia con Hollande, in Spagna con il PSOE, in Grecia con il PASOK, i partiti “se dicenti” di centrosinistra che assumono comportamenti trasformistici e contenuti di centrodestra, finiscono, prima o poi, per perdere il sostegno del loro popolo e per essere puniti dai loro elettori.

La città di Piacenza dice di puntare molto sulla logistica, ma ben poca attenzione è stata riservata alla condizione dei lavoratori nel settore della logistica, dove, come è noto, sono diffuse forme di lavoro nero e di illegalità, che hanno l’attenzione dei media e degli amministratori locali solo quando si verificano fatti tragici, come la morte del lavoratore immigrato, travolto da un camion, qualche mese fa, in occasione di uno sciopero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzoli: «Il centrosinistra a Piacenza non esiste più»

IlPiacenza è in caricamento