menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Meglio costruire fin da subito il ponte definitivo per l'Alta Valtrebbia»

Foti: «Anas ha eseguito sei ispezioni in due anni su ponte Lenzino, alzando il limite di carico per i camion a 44 tonnellate. Non c’è stata alcuna piena nel Trebbia, il ponte è caduto per un cedimento strutturale»

«Forse è meglio che Anas non faccia ulteriori ispezioni e indagini su ponte Lenzino. Perché la stessa società negli ultimi due anni ha eseguito sei ispezioni e come unico provvedimento ha elevato la portata del ponte al limite di 44 tonnellate per i camion. E il ponte è crollato». Tommaso Foti è intervenuto in commissione trasporti per dire la sua sul cedimento del manufatto. «Lo dico perché c’è un limite Tommaso Foti-25-2all’essere ridicoli: non c’è stata un’ondata di piena nel Trebbia – ha rilevato Foti - nel momento della caduta del ponte. Quando c’è stata l’ondata vera, durante l’alluvione del 2015, è crollato ponte Barberino e quello di Lenzino non ha fatto una piega. Evidentemente in questa occasione c’è stato un crollo strutturale a quello Lenzino». Foti non è convinto dall’ipotesi di realizzare un ponte provvisorio entro sei mesi e procedere in futuro ad un altro cantiere per quello definitivo, mentre il manufatto è sotto sequestro per le indagini della Procura. «Fare un ponte provvisorio a valle o monte è indifferente. Perché non fare un ponte definitivo già adesso, che più o meno impiegherebbe lo stesso tempo? Basterebbe spostare di pochi metri la sede del ponte e non ci sarebbero spese inutili per due interventi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento