menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modena vuole stare solo con Reggio Emilia? Dosi: «Non mi risulta»

Tommaso Foti (Fd’I) e Daniel Negri (Pd) incalzano il primo cittadino sul tema Area Vasta: «Il sindaco di Modena ha dichiarato che vogliono stare solo con Reggio Emilia, tagliandoci fuori». Dosi: «Non mi risulta, Modena non vuole avere rapporti con l’area Ovest dell’Emilia»

L’Area Vasta inquieta ancora il consiglio comunale di Piacenza. In apertura di seduta, è ancora una volta Tommaso Foti a lanciare il sasso. «Gli altri comuni capoluogo – ha tuonato l’esponente di Fratelli d’Italia - stanno preparando il disegno dell’Area Vasta e ce lo imporranno. Noi siamo preoccupati solo di venderci meglio al territorio di Parma: qualcuno, visto che il collegio elettorale per le Politiche sarà con loro, si sta impegnando solo per prendere voti in quella provincia. Prima fanno l’Area Vasta dell’Emilia occidentale, poi impongono a Piacenza di farne parte. Chiedo una posizione del consiglio comunale e provinciale sull’Area Vasta: in altri luoghi ci si sta muovendo, mentre noi non facciamo nulla. In quei enti locali si stanno prendendo scelte: qui rischiamo di essere sudditi. Lo so che non vi piace, ma confrontatevi un po’ con il sindaco 5 stelle di Parma Pizzarotti. Se Reggio Emilia, Parma e Modena si mettono d’accordo senza di noi e poi impongono tutto…Mettiamo dei limiti a un processo che ci sta scappando di mano». «Ci siamo detti in più occasioni – ha aggiunto Daniel Negri (capogruppo Pd) – che l'Area Vasta è una sorta di convenzione per gestire i territori. È utile portare un dibattito ad hoc all’interno di questo consiglio. Il sindaco di Modena ha parlato di fare un’Area Vasta tra loro e Reggio Emilia, le associazioni di categoria hanno le loro idee: sarebbe importante parlarne con la Provincia qua dentro».  

Marco Tassi (Pdl) ha invece chiesto all’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cisini di riflettere sulle modifiche della viabilità del Corso Vittorio Emanuele. «Dobbiamo sapere in consiglio cosa volete fare. Io v’invito a non fare niente comunque, si rischia di peggiorare la situazione.  Andranno via molti parcheggi con il vostro progetto, e le attività commerciali potrebbero avere un danno economico. Sarebbe il caso anche di eliminare le parigine, ma non c’è mai confronto su questi temi con Cisini».

«Mi auguro che gli schiamazzi dei bambini – ha detto Marco Colosimo (Piacenza Viva) - possano sempre superare quelli di persone ferite a terra. Ieri in centro storico c’è stato un episodio che ha macchiato due giorni di eventi. In una piazza Duomo gremita di bambini e famiglie è successa una brutta cosa. La invito a ricordare le promesse mantenute sulla sicurezza e a parlarne al prefetto». Giovanni Botti (Pdl) ha fatto i complimenti al Comune per l’organizzazione dell’evento Lego Bricks a Palazzo Gotico. «Credo che le multe date in via dei Pisoni ai pendolari - ha detto - siano un eccessivo zelo della Polizia Municipale che colpisce chi non riesce a trovare posto già alle 7 nella zona della stazione ferroviaria. I nostri pendolari guadagnano soldi fuori provincia e poi li spendono in multe». «C’ero anch’io in coda per i Lego – ha aggiunto Andrea Gabbiani (M5s) – e in tanti si sono lamentati dei bagni di piazza Mercanti chiusi».

«Il progetto del Corso Vittorio Emanuele – ha replicato agli interventi il sindaco Paolo Dosi - è stato discusso solo con i residenti e con gli operatori della zona al momento: il discorso è ancora aperto, ci sarà una sintesi nelle prossime settimane. In questi giorni faremo un altro incontro con i residenti per discutere del tema. Le multe date ai pendolari sono state determinate dalle chiamate degli autisti Seta e da alcuni automobilisti a loro volta bloccati dagli autobus Seta. Gli agenti, intervenuti, sono stati costretti a dare la multa a tutti quelli che hanno parcheggiato fuori dagli spazi. Capisco i problemi dei pendolari, credo che Piacenza sia una delle poche città con mille parcheggi intorno alla stazione. Se poi non vengono utilizzati come si deve… Sappiamo bene che c’è un progetto di riqualificazione dell’area in corso. Chiedo la pazienza necessaria per ultimare interventi che hanno un ampio respiro».

Il primo cittadino ha provato a rispondere anche sul tema Area Vasta. «Non so interpretare il pensiero del sindaco di Modena, non so quali interviste abbia rilasciato, ma a me risultano volontà diverse. Non mi risulta che Modena voglia avere rapporti diretti con l’area ovest dell’Emilia: ho avuto contatti personali con Pizzarotti e il presidente della Provincia di Parma: possiamo dire che la sintesi futura sarà vicina a quella che abbiamo un po’ già annunciato (ovvero Piacenza, Parma e Reggio Emilia unite, nda)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento