rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica

Molinari (Cisl): «Le pensioni colpite dalla manovra non sono d’oro»

La segretaria della Cisl risponde alla parlamentare della Lega Elena Murelli sulla legge di bilancio

La legge di bilancio ha colpito e tagliato le pensioni d’oro? Proprio no. Il segretario della Cisl di Piacenza e Parma Marina Molinari vuole rispondere a un Marina Molinari-4intervento dell’onorevole del Carroccio Elena Murelli, in seguito all’approvazione della manovra economica. «La parlamentare piacentina della Lega Elena Murelli – fa sapere Molinari - in un post su Facebook, ha sostenuto che i pensionati che oggi sono in piazza a manifestare, lo fanno per difendere le pensioni d'oro. Forse la parlamentare non ha approfondito le ricadute della norma che ha votato e che comporta, anche per le pensioni da 1200 euro netti al mese, una riduzione del potere di acquisto. Con quell'importo, di gran lunga inferiore all'indennità di un parlamentare, ci sono famiglie che devono, anche a Piacenza, tirare a fine mese. E dopo anni di mancate rivalutazioni, questi pensionati si aspettavano un giusto cambiamento. Desideriamo dare rassicurazione che il sindacato non si preoccupare delle pensioni d'oro, percepite in Italia da circa 25 mila persone, nessuna delle quali probabilmente è iscritta al sindacato». 

Intanto nella giornata di oggi, 4 gennaio, si è tenuto un presidio dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil contro la Legge di Bilancio. Alcuni gruppi di iscritti al sindacato hanno protestato sotto la sede della prefettura di Piacenza per manifestare il proprio dissenso nei confronti della manovra approvata quasi allo scadere del 2018. Manovra ritenuta troppo penalizzante nei confronti delle pensioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molinari (Cisl): «Le pensioni colpite dalla manovra non sono d’oro»

IlPiacenza è in caricamento