Politica Cortemaggiore

«Molteni a Cortemaggiore per aiutare, confrontiamoci»

La replica di Luigi Merli, candidato sindaco per “Centrodestra Cortemaggiore”, all’attacco di Gabriele Girometta e Nadia Maffini sulla stampa: «Pensate ai magiostrini e non al vostro ego. Desideriamo che Corte raccolga le opportunità che il Governo può offrire: guardiamo al futuro»

«Il sottosegretario di Stato al Ministero dell'interno nel Governo Draghi, Nicola Molteni, ha visitato Cortemaggiore perché sono tante le cose che possono essere fatte per migliorare il nostro paese e la vita dei magiostrini. Spiace constatare che qualcuno si sia offeso perché non tenuto in sufficiente considerazione. Questo può succedere quando si pensa un po’ troppo a sé stessi e un po’ troppo poco alla propria gente». Inizia con queste parole la replica di Luigi Merli, candidato sindaco per “Centrodestra Cortemaggiore”, all’attacco di Gabriele Girometta e Nadia Maffini sulla stampa.

«A noi le polemiche sterili non interessano, desideriamo che Cortemaggiore raccolga tutte le opportunità che il Governo può offrire: guardiamo al futuro. Il nostro paese non è un feudo e il Comune non è il castello del Sindaco. Un sottosegretario non è tenuto a baciare la pantofola di nessuno e – dal momento che siamo persone corrette e trasparenti - durante le visite istituzionali presso il comando della Polizia Locale e la caserma dei Carabinieri non è stata fatta alcuna attività di campagna elettorale. Solo terminate le visite istituzionali il sottosegretario ha raggiunto i nostri candidati in un bar per un momento organizzato ad hoc per le elezioni. In ogni caso, nel pieno rispetto dei protocolli istituzionali, la visita di sottosegretari e membri del governo è stata resa nota con anticipo alla Prefettura (ente di governo ed al quale i comuni fanno a capo). Quale scorrettezza può esserci imputata? Non è invece gravemente scorretto utilizzare la pagina istituzionale del Comune di Cortemaggiore su Facebook, violando palesemente le normative che impongono in questo periodo una comunicazione impersonale da parte delle istituzioni, per fare polemica a fini elettorali, quando si è candidati in prima persona?».

«Invito il segretario provinciale di Forza Italia Girometta (candidato nella sua lista di partito mascherata da lista civica) e la consigliera comunale Nadia Maffini in quota PD a rilassarsi e a pensare al bene dei magiostrini, non al proprio ego. Alla gente queste polemiche non interessano. In un momento così delicato, dopo una pandemia che sta ancora colpendo duramente anche dal punto di vista economico la nostra comunità, bisogna chiacchierare poco e fare di più. Proprio per questa ragione abbiamo chiesto a sottosegretari e membri del governo di venire a Cortemaggiore per osservare, capire, trovare insieme le migliori soluzioni possibili da realizzare nel più breve tempo possibile». «Lasciamo perdere le polemiche e confrontiamoci sui temi e sulle cose da fare. Colgo l’occasione per rivolgere agli altri candidati sindaco, Colombi e Fantini, l’invito ad organizzare un confronto pubblico nella nostra bellissima piazza Patrioti, sui programmi e sulle proposte per Cortemaggiore».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Molteni a Cortemaggiore per aiutare, confrontiamoci»

IlPiacenza è in caricamento