Montanari (Lega): «L’unica sfiducia l’ha ricevuta il Pd un anno fa dai piacentini»

Il consigliere comunale del Carroccio risponde alla mozione di sfiducia annunciata dal pd nei confronti dell’assessore Massimo Polledri

Marco Montanari

«Sento malumori - commenta così Marco Montanari, consigliere della Lega al Comune di Piacenza - delle stesse persone che al governo della città per lunghi anni, l’hanno gettata in una condizione di degrado mai vista ne immaginata prima. Come era auspicabile, i piacentini esasperati sì ma non fessi, hanno scelto di cambiare aria, in modo inequivocabile. Ma i signori a sinistra non mollano, non propongono, non ascoltano, ma denigrano e attaccano, diventando sempre meno credibili. Non ricordano le malefatte e neanche riconoscono i danni che ancora oggi sono faticosamente da sistemare. Vedono discriminazione, omofobia, fascismo da tutte le parti; ma i veri discriminatori e antidemocratici sono gli stessi che difendono chi impedisce lo svolgimento del pubblico dibattito “L’erba della morte: la cannabis”, a cui con orgoglio ho partecipato. Cercano invano di stravolgere anche la natura, difendendo le inesistenti “famiglie arcobaleno”. Accettino quindi che a dare le carte siano altri, si rendano conto che l’unica vera sfiducia l’ha ricevuta proprio il Pd un anno fa dai piacentini, e da tutti gli italiani lo scorso 4 marzo. Sono il passato che non tornerà, stiano sereni (come diceva qualcuno). Si sono dimenticati dei bisogni del popolo e sono stati correttamente ricambiati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento