Movimento 5 Stelle: «L’emporio solidale ha bisogno di tutti noi»

«Riapre oggi l’Emporio Solidale di Piacenza con una modalità di gestione delle richieste che sarà conforme alle disposizioni nazionali di prevenzione dei contagi da Covid 19. Realtà come questa sono fondamentali perché rappresentano un faro per tantissime famiglie sul nostro territorio, non solo in tempo di Coronavirus». Così il deputato pentastellato Davide Zanichelli in una nota. «L’ Emporio di Piacenza – spiega - fa parte della rete degli Empori Solidali dell'Emilia Romagna, formata per dare risposte concrete ai temi come la povertà alimentare, il recupero delle eccedenze e l'aiuto a persone in transitoria situazione di disagio economico. Ogni anno questa realtà sostiene tantissime famiglie con tre servizi fondamentali che sono: la spesa di prodotti essenziali senza danaro ma con la fornitura di una tessera a punti, valida per un periodo di sei mesi; uno “spazio mobili” che consente di fornire il mobilio essenziale alle persone in difficoltà e una serie di sportelli che garantiscono l’ascolto e il sostegno al reinserimento sociale e lavorativo. Per evitare assembramenti in questo periodo le richieste saranno gestite a distanza, le buste consegnate già pronte previo ordine e gli sportelli rimarranno attivi per richiesta informazioni via mail o telefono».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Come parlamentare del Movimento Cinque Stelle ho ritenuto importante sostenere personalmente con una donazione questa realtà meritoria, segnalatami dai consiglieri comunali pentastellati Sergio Dagnino e Andrea Pugni, dal momento che Piacenza rappresenta la provincia più colpita dall’emergenza sanitaria. Gli aiuti dei privati infatti, sono importantissimi e si sommano a quelli previsti dalla Protezione Civile di aiuto alle famiglie che, nello specifico per la città di Piacenza sono stati di 548.852 euro. L’emporio però e le altre realtà sul territorio hanno bisogno del sostengo di tutti per continuare a dare una mano alle persone in difficoltà e ringrazio fin d’ora gli instancabili volontari e chiunque vorrà continuare a donare con un semplice bonifico all’iban IT06 E 06230 12601 0000 31971227, verificabile direttamente sul loro sito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento