Nascono le Donne Democratiche piacentine: "Serve la svolta innovativa"

Avviato il percorso per la conferenza provinciale delle Donne Democratiche. La senatrice Bastico (Pd): "Nella valorizzazione della cultura e dei saperi delle donne si individuino gli assi fondamentali per la svolta del futuro"

E' partita con slancio la conferenza provinciale delle Donne Democratiche, il cui percorso di costruzione è stato tenuto a battesimo, l’altra sera al Baciccia, dalla senatrice del Pd Mariangela Bastico. Il primo appuntamento organizzato a Piacenza è stato molto partecipato, confermando così l’avvio positivo della conferenza provinciale che può già contare su oltre 50 adesioni registrate nella nostra provincia.

LA CONFERENZA - Non si vuole creare, è stato sottolineato, un organismo interno del Partito democratico ma la conferenza vuole essere un luogo di confronto ed elaborazione aperto a tutte coloro che, seppur non iscritte al partito, abbiano voglia di discutere dei problemi e dei ruoli della donna nella società di oggi. Proprio la senatrice Bastico da sempre in prima linea per la tutela della figura femminile, ha infatti rilevato che la differenza di genere tra uomo donna si connoti sempre più per un fortissimo e inaccettabile incremento delle disuguaglianze in ambito economico e sociale, disparità che il Pd deve contrastare con determinazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"DONNE FONDAMENTALI" - “Molti continuano erroneamente a pensare che sia possibile uscire dalla crisi - ha sostenuto la Bastico - mantenendo l'attuale assetto economico e produttivo, magari con una minore ricchezza. Invece la crisi necessita di risposte profondamente innovative sul fronte della organizzazione produttiva, del sistema economico, dei sistemi di formazione e del welfare e che nella valorizzazione della cultura e dei saperi delle donne si individuino gli assi fondamentali per costruire la svolta del futuro”. Presenti alla serata anche l’assessore regionale Paola Gazzolo, promotrice e sostenitrice dell’organismo di genere, e Roberta Mori, avvocato, consigliere regionale, che ha illustrato alle presenti l’esperienza di Reggio Emilia, dove la conferenza opera proficuamente già da un paio di anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento