Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

«Nessun aiuto dal Governo agli asili privati convenzionati»

Decreto Rilancio, bocciato Ordine del giorno della Lega. Murelli: «A settembre bimbi in strada e personale disoccupato perché molte strutture rischiano di chiudere»

Elena Murelli

«Il Governo ha bocciato un Ordine del giorno della Lega per la creazione di un fondo che aiuti gli asili nido privati e convenzionati. Una situazione assurda: l’esecutivo, infatti, ha chiesto di correggere l’Ordine dicendo di scrivere che è disposto a “valutare l’opportunità di …”. Ma cosa c’è da valutare dopo due mesi di chiusura totale? A settembre ci saranno bambini fuori dagli asili e personale disoccupato». E’ lo sfogo della deputata Elena Murelli, che con altri colleghi ha proposto l’Ordine della giorno alla Camera, all’interno del decreto Rilancio «che non contiene alcuna misura per gli asili nido». «Finora le rette - continua Murelli - le hanno pagate le famiglie o sono state azzerate, cancellando così anche le entrate a bilancio delle scuole. In alcuni casi, oltre alle famiglie, il pagamento è stato effettuato in toto o in parte anche da alcuni Comuni. Ora come si sovvenzionano le scuole private o convenzionate?». Solo a Piacenza, ricorda la deputata, ci sono 12 nidi convenzionati, sei privati, uno part time e 5 comunali». In tutta la provincia ci saranno così «centinaia di bambini che a settembre non sapranno dove andare, creando altri problemi alle loro famiglie, e decine di persone che perderanno il lavoro. L’ennesimo capolavoro del Governo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Nessun aiuto dal Governo agli asili privati convenzionati»

IlPiacenza è in caricamento