rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica Cortemaggiore

«Non decidere il candidato sindaco a tavolino, per governare serve una squadra coesa»

Gabriele Girometta, sindaco uscente di Cortemaggiore e Commissario provinciale Forza Italia Piacenza, spiega le ragioni della spaccatura nel centrodestra e che ha portato alla candidatura dell'assessore Mario Fantini

«La volontà è sempre stata quella di condividere una figura di candidato nella quale tutta l’amministrazione potesse sentirsi rappresenta. Per poter ambire ad amministrare un paese ci vuole una squadra coesa che creda e si riconosca nel lavoro, nei principi e negli ideali del Sindaco che la rappresenta. La figura del candidato non può essere decisa a tavolino o imposta dall’alto, perché oggi in amministrazione bisogna "rimboccarsi le maniche tutti i giorni". Non ho mai avanzato pretese per il mio vicesindaco perché sia io che lei siamo persone di parola. È sempre stato chiaro che il candidato avrebbe dovuto essere un esponente leghista, ma, come in qualsiasi gruppo, è giusto condividere insieme la persona da cui si sarà rappresentati». Gabriele Girometta, sindaco uscente di Cortemaggiore e Commissario provinciale Forza Italia Piacenza, interviene a sostegno del candidato sindaco Fantini alle prossime elezioni amministrative di Cortemaggiore.

«Il metodo scelto per individuare il candidato della coalizione è sempre lo stesso da 20 anni: chi mi accusa di voler "comandare in casa d’altri" o non mi conosce o deve "mangiare ancora un po’ di pasta" per capire la mia vera indole. Tale possibilità ci è sempre stata negata e quando si è presentata la possibilità di una candidatura che andasse bene a tutti, la Lega non doveva esitare a condividerla con tutta la coalizione, cosa che non ha mai fatto! E’ per questo motivo che Marco Fantini cortemaggiore-2abbiamo accettato la disponibilità dell’assessore uscente Fantini di proseguire nel percorso amministrativo intrapreso e dar vita ad una lista che potesse rappresentare, pur nel rinnovamento, la continuità amministrativa. La nostra scelta è stata dettata solo dalla coerenza: riteniamo infatti inaccettabile fare accordi con chi è sempre stato all’opposizione. La nostra volontà è quella di presentarci ai cittadini con una lista civica che rappresenti il giusto mix di esperienza e nuova voglia di fare. Il nostro impegno al momento è rivolto solo a mettere a punto un programma che tenga conto delle necessità reali del paese».

«C’era tutto il tempo - conclude Girometta - per fare un accordo di coalizione ma la nostra volontà inclusiva più volte manifestata è rimasta inascoltata. Al di là di tutte le diatribe politiche, che lasciano il tempo che trovano, sono certo che la serietà, l’impegno, la disponibilità, la costanza e la voglia di fare siano le doti che i cittadini ricercano nelle persone che li dovranno amministrarli. Questi sono i valori e l’impegno che la squadra che sosterrà Mario Fantini alla candidatura di Sindaco hanno condiviso. Tutto il resto sono solo chiacchiere».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non decidere il candidato sindaco a tavolino, per governare serve una squadra coesa»

IlPiacenza è in caricamento