rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Nomadi, Lega Nord: «Nessun dialogo con chi non vuole integrarsi»

A dirlo è il coordinatore provinciale dei Giovani Padani di Piacenza Luca Zandonella, all'indomani della notizia del maxi raduno dei sinti del Nord Italia, a Piacenza dal 19 al 27 maggio

“Nessun dialogo con chi non vuole integrarsi. Altro che raduni, contro rom e sinti la linea della Lega Nord è una sola: chiusura dei campi e messa in sicurezza dei territori”. A dirlo è il coordinatore provinciale dei Giovani Padani di Piacenza Luca Zandonella, all’indomani della notizia del maxi raduno dei sinti del Nord Italia, a Piacenza dal 19 al 27 maggio. "Diciamo 'no' - dice Zandonella - alla scellerata decisione della giunta Dosi di accogliere, anche quest’anno, migliaia di zingari nel nostro territorio, che produrrà inevitabili problemi di ordine pubblico, richiederà superlavoro per le forze dell'ordine e non avrà alcun effetto positivo in termini di indotto per il nostro territorio”.

“Faremo sentire la nostra voce contro il buonismo dell’amministrazione comunale, che ha deciso di riservare accoglienze e onori agli zingari, infischiandosene delle potenziali conseguenze sulla sicurezza e dimenticando di coinvolgere i cittadini e di riportare, con trasparenza, i costi che – presumibilmente – la scelta avrà per le casse pubbliche”. “La priorità sono i piacentini e, di questi tempi, tutti gli sforzi devono essere concentrati nel contrasto alle drammatiche conseguenze della crisi. Questa ‘corsia preferenziale’ concessa ai nomadi indigna ed è cosa assurda”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomadi, Lega Nord: «Nessun dialogo con chi non vuole integrarsi»

IlPiacenza è in caricamento