rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Nuovo ospedale, aumenta la superficie: «Tutto ancora aperto per la scelta dell’area»

Percorso rallentato? Il sindaco: «No, porteremo a casa l’accordo prima delle Elezioni Regionali. E le risorse previste per Cesena possono essere dirottate qui». Su Borgo Faxhall il possibile colpo di scena: «Con il reddito di cittadinanza il Centro per l’impiego necessita di più uffici e spazi». Piazza Cittadella, si parte in estate

DOVE COSTRUIRLO RIMANE ANCORA UN’INCOGNITA

Per la scelta dell’area rimangono sul tavolo le due aree private: terreno dell’Opera Pia Alberoni tra la Madonnina e il quartiere Farnesiana e l’area tra La Verza e strada Valnure. O no? «Non ci sono due aree private pronte – ha osservato il sindaco -. Sono solo ipotesi “di scuola”, indicate come “metro di paragone di aree” che potevano accogliere l’ospedale insieme alle due aree pubbliche (poi scartate dal Consiglio comunale, nda) della Pertite e della Lusignani. Solo due ipotesi. Come, ad esempio, io avevo proposto all’Ausl l’ipotesi di farlo al posto della stadio Garilli, subito scartata da loro per l’ubicazione». «Il direttore dell’Ausl Baldino – precisa Barbieri - ci ha sempre detto che lui l’ospedale lo vuole vicino a casello autostradali o tangenziali, per intercettare le diverse direttrici viarie. Ma c’è un territorio intero su cui scegliere, anche perché non conosciamo ancora la superficie del nuovo ospedale. Si era sempre parlato di 120mila metri quadrati: ora sappiamo che probabilmente servirà un’area di 160-180mila metri quadrati. Per questo attendiamo lo studio di prefattibilità». Il primo cittadino ribadisce la sua volontà di chiudere la partita in tempi brevi. «Il sindaco l’ospedale lo vuole fare. L’ho sempre voluto fare. Però ho chiesto dal principio come lo si voleva fare, con quali soldi, chi ci li metteva. Ora arriveranno le risposte, il lavoro è stato correttamente impostato».

CHE FINE HA FATTO BORGO FAXHALL? ASPETTA IL REDDITO DI CITTADINANZA

Il 2019 potrebbe non essere l’anno di Borgo Faxhall. Immobile che attende una riqualificazione da moltissimi anni, sparito dal "radar" della Giunta. Richiesta Borgo_Faxhall_Piacenza_Arch_Borghi-2-2di un commento sul comparto della stazione ferroviaria, il sindaco ha però annunciato una novità che potrebbe cambiare le cose. «È partita una riflessione legata al “reddito di cittadinanza” - ha evidenziato -. Ci dicono che il Centro per l’impiego (ospitato proprio a Borgo Faxhall) potrebbe avere la necessità di molto spazio per far fronte alle tante richieste relative al reddito di cittadinanza. Ci stanno dicendo di aspettare di vedere cosa succede a livello nazionale, perché gli uffici del Centro per l’impiego potrebbero necessitare di nuovi spazi». Quindi potrebbero usufruire di parte dei 3300 metri quadrati di uffici acquistati dal Comune di Piacenza nel 2017. «Questa per noi è una novità da affrontare, ci rifletteremo».

PIAZZA CITTADELLA: «SI PARTE IN ESTATE»

Infine, due parole anche su piazza Cittadella. «Entro l’estate -  ha concluso il sindaco - si dovrebbe partire con i lavori». «Prevediamo di partire con l’esecuzione del progetto nel periodo tra agosto e ottobre 2019. Riqualificheremo la piazza, con una pavimentazione tutta a porfido: avrà una sua rilevanza architettonica della piazza. Avremo voluto demolire già adesso la stazione, ma come Comune non abbiamo le risorse, quindi aspetteremo l’intervento del privato che realizzerà il parcheggio interrato».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale, aumenta la superficie: «Tutto ancora aperto per la scelta dell’area»

IlPiacenza è in caricamento