Nuovo ospedale, Garilli (Lega): «Nessun disaccordo sull’area con il centrodestra»

Il consigliere si smarca dalle polemiche dei colleghi Pavesi e Montanari: «Da parte mia nessuna discordanza con il gruppo consiliare sul tema del nuovo ospedale»

Davide Garilli (Lega)

«Tra me e la maggioranza non esiste alcun disaccordo riguardo l’area da individuare per il nuovo ospedale: non ho presenziato all’ultima seduta consiliare semplicemente perché mi trovo all’estero per impegni personali già programmati da tempo. E peraltro mi spiace trovarmi a rispondere a ricostruzioni giornalistiche». Arriva la precisazione del consigliere del Carroccio Davide Garilli sulla sua assenza in consiglio comunale a Piacenza il 25 giugno, quando è stata approvata dalle forze di centrodestra l’eliminazione delle aree Pertite e Lusignani dal novero delle possibili sedi per la realizzazione del futuro ospedale. La mancata partecipazione al voto sarebbe stata infatti interpretata come una discordanza con la Lega e il resto della maggioranza. «Si tratta – commenta Garilli - di una lettura volutamente erronea per costruire titoli giornalistici ed individuare spaccature nel gruppo della Lega. Inoltre, l’assenza non ha niente a che vedere con quanto riferii una ventina di giorni fa in un altro consesso. In quell’occasione non mi pronunciai affatto a favore di un ospedale alla Pertite, ma feci delle considerazioni generali sulle possibilità relative all’area. Il mio pensiero – puntualizza il consigliere - era questo: o la Pertite viene riqualificata con un progetto che attragga i cittadini verso quell’area, oppure si lascia così com’è, poiché un parco di quelle dimensioni non è gestibile dal punto di vista economico e della sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento