Nuovo ospedale, altri approfondimenti sull’area della Farnesiana

Su richiesta dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile necessaria una nuova indagine sui rischi idraulici della maxi area oltre la tangenziale scelta come sede del nosocomio

Nuovo ospedale, servono ulteriori approfondimenti sull’area della Farnesiana. La maxi area oltre il tracciato della tangenziale, scelta dal Consiglio comunale di Piacenza, va analizzata al meglio. Per questo l’ente ha disposto uno studio dal costo di 48mila euro alla società parmigiana “Art srl” per redigere una relazione di compatibilità idraulica e valutazione del rischio idraulico. Questo per arrivare alla variante al Psc (piano strutturale comunale) con più elementi certi. Lo stesso sindaco Patrizia Barbieri, nei giorni scorsi, aveva ribadito la volontà di approdare in Consiglio comunale con la variante nel mese di febbraio.

Il Comune aveva già ha affidato a settembre (per una spesa di 9mila euro) al geologo piacentino Filippo Lusignani l’esecuzione dell’indagine geologico-sismica della macro-area della Farnesiana. Gli approfondimenti dei mesi scorsi erano dedicati in particolare al suolo e sottosuolo, alle acque superficiali e sotterranee. Lo studio doveva comprendere una verifica di compatibilità rispetto alle classificazioni di stato e agli obiettivi definiti per i corpi idrici superficiali e sotterranei dal vigente "Piano di Gestione delle Acque" dell'Autorità di bacino distrettuale del fiume Po. L’indagine aveva il compito di verificare la compatibilità della previsione con le condizioni di rischio idraulico rilevabili sia dai quadri di pericolosità individuati nei piani sovracomunali (Ptcp, PAI-PS267, Pgra, ecc.) e comunali (Psc, Piano di protezione civile, ecc.), sia dalle criticità locali già riscontrate sul territorio o prevedibili a seguito della realizzazione dell'intervento pianificato.

Nell’ambito della conferenza di pianificazione riguardante la specifica variante al Psc per la realizzazione del nuovo ospedale, l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile della Regione Emilia Romagna ha ora richiesto specifici approfondimenti idraulici riguardanti la valutazione del rischio e le misure necessarie per la totale sicurezza idraulica dell’area interessata. Considerato che all’interno del Comune di Piacenza non figurano professionalità in grado di effettuare gli approfondimenti richiesti, è stata individuata nella società “Art” il soggetto a cui affidarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento