rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Nuovo ospedale, Trespidi: «Smettiamola di proporre ancora l’area della Pertite»

Il consigliere di “Liberi”: «E’ stata scelta l’area oltre la tangenziale, non si può tornare indietro. Non condivido questi “ritorni di fiamma” per aree già scartate»

«Non si possono discutere le cose quando sono già decise, vale anche per l’area dell’ospedale». Così Massimo Trespidi, rappresentante del gruppo “Liberi” in Consiglio comunale a Piacenza, manda anche un messaggio a distanza a chi intende rimettere in discussione ancora l’area scelta per ospitare il nuovo ospedale. Negli ultimi tempi sia l’Opera Pia Alberoni – proprietaria dell’area 5, arrivata al “ballottaggio” finale con quella della Farnesiana oltre la tangenziale (la numero 6) – sia la consigliera regionale del Partito Democratico Massimo Trespidi-22Katia Tarasconi, hanno provato a rimescolare le carte. Per l’esponente dem, l’area dell’ex Pertite sarebbe la soluzione migliore, in grado di garantire i soldi anche per la bonifica e la realizzazione del parco pubblico urbano. «Perché viene tirata in ballo – ha tuonato Trespidi in Consiglio - ancora la Pertite? Rifacciamo tutta la discussione di nuovo? Siamo arrivati a una decisione, non si può ritornare indietro e ricominciare il film. Tre anni fa abbiamo deciso che alla Pertite facciamo un parco pubblico e basta». Così come il Consiglio comunale ha deciso a maggioranza di realizzare il nosocomio oltre la tangenziale, nell’area vicina al carcere delle Novate. «Non capisco questi ritorni di fiamma – ha concluso Trespidi – e gli innamoramenti per aree già scartate in precedenza».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale, Trespidi: «Smettiamola di proporre ancora l’area della Pertite»

IlPiacenza è in caricamento