Ok ad aliquota al 4% per prodotti di igiene femminile e pannolini

Approvati anche due emendamenti che riaffermano l'importanza di utilizzare articoli naturali riutilizzabili in chiave ambientale e di diffonderne la conoscenza in scuole, farmacie, consultori e ospedali

Via libera alla risoluzione in Regione Emilia-Romagna, prima firmataria Nadia Rossi del Partito Democratico, sull'introduzione dell'aliquota Iva agevolata al 4% per considerare i pannolini per bambini e i prodotti per l'igiene femminile beni di prima necessità, come accade anche in altri paesi europei. Il testo è stato sottoscritto anche da Francesca Marchetti, Stefano Caliandro, Enrico Campedelli, Valentina Ravaioli, Gianni Bessi, Alessandro Cardinali e Manuela Rontini (Pd), Igor Taruffi e Yuri Torri (Si) e Silvia Prodi (Misto). Favorevoli Pd, M5s, Si, Misto, Lega, Fdi e astenuto Fi.

Approvati anche due emendamenti. Il primo a firma Rossi e Prodi con la sottoscrizione di Silvia Piccinini e Raffaella Sensoli (M5s), la quale ha posto l'attenzione sulla necessità di prevedere ulteriori agevolazioni per i pannolini per bambini, impiegando prodotti«"riutilizzabili e/o riutilizzati con sostanze naturali». Il secondo, siglato dalle stesse consigliere, è stato illustrato da Piccinini: «Vanno assicurati livelli più elevati di sostenibilità ambientale e regimi di tassazione agevolata. Inoltre, questi articoli devono essere promossi nelle scuole, nei consultori, negli ospedali e nelle farmacie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In aula Rossi ha sottolineato l'importanza di applicare aliquote agevolate a questa tipologia di prodotti, considerati beni primari: «Ridurre l'aliquota dal 22% al 4% rappresenta un atto di democrazia e una battaglia di civiltà, come già hanno fatto altri paesi europei, alcuni dei quali l'hanno persino eliminata». «Un'istanza condivisibile- ha detto Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d'Italia- ma non vanno dimenticati i prodotti di igiene intima per gli anziani con patologie di incontinenza. Perciò pensiamo che tutti gli articoli della categoria vadano detassati completamente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Non ce l'ha fatta il bambino di 2 anni salvato dall'annegamento in una piscina da giardino

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Tragico tamponamento fra Tir, autista muore schiacciato nella cabina

  • Sestri Levante, piacentino riempito di botte per un cellulare

Torna su
IlPiacenza è in caricamento