rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Politica

Ok alla modifica del calendario di raccolta dei tartufi

La delibera licenziata ieri dalla Giunta prevede la modifica del calendario unico regionale così come richiesto dai consiglieri regionali Pd in una interrogazione

“La Giunta ha accolto la richiesta dei tartufai piacentini di cui ci siamo fatti portavoce”. Lo comunicano i consiglieri regionali Pd Gian Luigi Molinari e Katia Tarasconi in riferimento alla deroga al calendario unico regionale per adeguare nel piacentino il periodo di raccolta dello scorzone a quello di effettiva maturazione. “Non ci saranno interruzioni durante l’estate – specificano i consiglieri -; la stagione resterà aperta fino ad autunno inoltrato, permettendo lo svolgimento tradizionale delle sagre e degli eventi che hanno per protagonista lo scorzone”.

“Così come stavano le cose, la raccolta del tuberaestivum in provincia di Piacenza - che il nuovo calendario unico regionale prevedeva avvenisse dal 1 maggio al 31 luglio - contrastava con il periodo di maturazione di questa specifica varietà di tartufo che è concentrata tra giugno e novembre”, ricordano i consiglieri Pd. “Nei prossimi mesi – hanno poi aggiunto Molinari e Tarasconi – sarà valutata l’opportunità di fare gli opportuni approfondimenti su un tema che presenta differenti specificità a livello regionale. Per ora esprimiamo soddisfazione per il fatto che siano state recepite le richieste dei tartufai piacentini”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ok alla modifica del calendario di raccolta dei tartufi

IlPiacenza è in caricamento