menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlotta Oppizzi

Carlotta Oppizzi

Oppizzi: «La tutela dei servizi socio-sanitari rimane la priorità»

Amministrative a Ferriere, il programma della lista civica “Ferriere Radici e Futuro” guidata da Carlotta Oppizzi. «Difenderemo i servizi essenziali e proseguiremo i progetti indicati due anni fa»

Carlotta Oppizzi si candida a sindaco di Ferriere. Lo fa a capo della lista civica “Ferriere Radici e Futuro” (sulla scheda elettorale è la numero 2) alle prossime Elezioni Comunali del 20 e 21 settembre. Si voterà nel comune dell’Alta Valnure – il più grande del Piacentino per estensione territoriale – per rinnovare l’Amministrazione e il Consiglio comunale, a due anni dall’ultima tornata. Il voto sarà in concomitanza con quello nazionale per il Referendum Costituzionale sul taglio dei parlamentari. Ferriere è l’unico comune piacentino al lista di Carlotta Oppizzi-2voto, invece, per quanto riguarda le Amministrative. A sfidare Oppizzi sarà la lista civica “Per Ferriere-Agogliati sindaco” di Antonio Agogliati (sulla scheda elettorale la n.1).

«Vorrei continuare ad occuparmi – spiega Oppizzi, 45enne di professione avvocato, assessore uscente alla sanità dell’Amministrazione Malchiodi - dell’Amministrazione comunale di Ferriere. L’impegno preso nel 2018 vorremmo continuarlo insieme. Siamo una squadra di persone che coniuga il giusto mix di esperienza ed entusiasmo. La lista rappresenta in modo omogeneo tutto il territorio, anche se stiamo parlando del comune più vasto della provincia». Oppizzi evidenzia che «non sono Elezioni normali, purtroppo siamo stati chiamati alle urne a soli due anni di distanza dal voto (per la prematura scomparsa del sindaco Giovanni Malchiodi, nda). Quindi molti temi e progetti indicati già due anni fa erano in fase d’esecuzione o ancora da realizzare».

«La priorità è il mantenimento di tutti i servizi già esistenti, a partire da quelli sanitari (guardia medica, centro prelievi, ambulatorio pediatrico), scolastici e legati ai trasporti. Abbiamo pochi servizi essenziali e non possiamo di certo perderli. Anzi, vanno migliorati. Ad esempio è ora di recuperare la caserma dei carabinieri a Ferriere, avevamo intavolato un discorso con la Provincia (proprietaria dell’immobile) e l’Arma». Nell’agenda della lista civica, ovviamente, si promette la massima attenzione alla cura delle strade comunali. «C’è anche un progetto per la valorizzazione dell’arredo urbano nel capoluogo Ferriere e ci prendiamo l’impegno di curare al meglio i rivi sul territorio per limitare i danni nel periodo invernale».

L’agricoltura è importante nel programma di Oppizzi, tanto che leggendo il documento si parla di un «sostegno alla diffusione di piante aromatiche già in via di sperimentazione da parte di alcuni agricoltori». «Il turismo va sostenuto e aiutato. Dobbiamo valorizzare il nostro patrimonio ambientale, ma anche quello sociale e culturale. Bisogna ripartire dalle presenze registrate nell’estate 2020, in cui abbiamo avuto più persone nel ferrierese e pernottamenti più lunghi del solito sul territorio. Presenze che possono aumentare se si permette a tanti di poter lavorare da qui con lo smart-working, se ci fosse più copertura per telefonia e rete internet».

LA LISTA

Carlotta Oppizzi, candidato sindaco

Paolo Scaglia (vicesindaco uscente, 1964)

Alice Agogliati (1993, consigliere uscente)

Cristian Bergonzi (1987, consigliere uscente)

Fabio Casella (1988, consigliere uscente)

Antonio Labati (1966, consigliere uscente)

Paolo Toscani (1995)

Roberta Golzi (1992)

Roberto Maloberti (1954)

Pietro Roffi (1979)

Ermanno Preli (1967)

lista Oppizzi-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aggredito in casa da tre rapinatori, 86enne all'ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento