Palazzo Uffici, il Comune non dovrà pagare la Studio & Partners

Gara per Palazzo Uffici, accolta l'istanza del Comune:«La Società Studio & Partners doveva rivolgersi alla giustizia amministrativa»

Il progetto di Palazzo Uffici

E’ stata formalizzata ieri, giovedì 7 febbraio, la decisione con cui il giudice del Tribunale di Piacenza Antonino Fazio ha accolto l’eccezione sollevata dall’Avvocatura comunale di fronte alla richiesta di risarcimento presentata, nei confronti dell’ente, dalla società Studio & Partners.

La sentenza stabilisce infatti che la ditta avrebbe dovuto rivolgersi – già all’epoca dell’annullamento della prima gara per il Palazzo degli Uffici – alla giustizia amministrativa anziché, come invece è avvenuto dopo la partecipazione al secondo bando di gara emanato dal Comune, intentare un’azione civile.

“La decisione del giudice è stata recepita con soddisfazione dall’Amministrazione comunale – spiega la dirigente, avvocato Elena Vezzulli – perché di fatto pone seri limiti alla possibilità che vadano a buon fine sia questa, sia l’unica istanza rimasta di risarcimento del danno in merito alla vicenda”.

Come si ricorderà, la società Studio & Partners si aggiudicò la prima gara bandita dal Comune di Piacenza per la realizzazione del Palazzo degli Uffici, poi annullata in seguito alla scoperta che il noto creativo Aldo Cibic, non essendo architetto laureato, non avrebbe potuto fare parte della Commissione.

L’impresa vincitrice, assistita dallo studio legale Corabi di Milano, aveva intentato una causa civile presso il Tribunale di Piacenza nei confronti del dirigente comunale Taziano Giannessi, responsabile del procedimento, difeso dall’avvocato Marco Morlacchini. Nella causa erano stati coinvolti anche i Lloyds, compagnia assicurativa del Comune e dei suoi dirigenti.

“L’Amministrazione si era costituita a sostegno dell’architetto Giannessi e l’Avvocatura comunale – commenta la dirigente Elena Vezzulli – aveva da subito sollevato l’eccezione della carenza di giurisdizione del giudice civile, a favore della magistratura amministrativa cui la società avrebbe dovuto rivolgersi al tempo dell’annullamento della gara. Studio & Partners, invece, partecipò alla seconda gara, e solo dopo molto tempo, quando non riuscì ad aggiudicarsi la seconda gara relativa alla sola progettazione, decise intentare l’azione civile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento