Papamarenghi (Fi): «Votate Forza Italia per la coerenza»

L’intervento del coordinatore provinciale di Forza Italia a poche ore dal voto alle Comunali

«Le Amministrazioni Comunali – scrive Jonathan Papamarenghi, responsabile provinciale di Forza Italia - con Sindaci e Consiglieri, sono rimaste tra le poche Istituzioni elettive ancora riferimento credibile, soprattutto nei nostri piccoli e medi Comuni, per  i cittadini. Sono quelle, infatti, che in trincea con i cittadini stessi affrontano, condividendoli direttamente, i problemi sempre più pressanti, talvolta drammatici, delle comunità. Per questo motivo è fondamentale che ogni cittadino, in quanto secondo Forza Italia ogni cittadino è primo Amministratore del proprio paese, faccia sentire la propria voce con il voto ed esprimendo la propria preferenza per i Candidati Consiglieri. A troppi livelli siano governati, come sudditi quindi, da gente mai eletta o che, con affluenze bassissime, sta stravolgendo anche i nostri territori in barba al volere dei cittadini. È giusto, quindi, che non siano sempre altri a decidere per noi. Forza Italia, nel ringraziarli uno a uno per l’impegno schietto messo a disposizione, ha presentato candidati Consiglieri e Sindaci mossi anzitutto dall’amore per i propri paesi e consapevoli di essere in alleanze, quelle di centrodestra, coerenti e veramente liberali. Gli unici “ordini” che prendono i nostri Amministratori, infatti, non sono quelli dei Partiti e delle burocrazie bolognesi che hanno portato, come per l’ospedale di Fiorenzuola, per il trasporto pubblico, per la gestione dei rifugiati politici, per l’adesione all’Area Vasta con Parma –che annullerà Piacenza-, a scelte dannosissime per i nostri paesi, ma esclusivamente quelli che danno i cittadini piacentini.

I programmi, concreti e reali, e le persone candidate rappresentano la garanzia di cambiamento per quelle realtà ove ci poniamo in alternativa all’amministrazione uscente, e di maggior crescita e sviluppo nei comuni dove già governiamo e che ci proponiamo veder crescere. La parola dei nostri candidati, a differenza di quelle sentite a vanvera da chi oggi si vanta di essere “scuola di buon governo” e critica solo ora, per esempio, il sistema di distribuzione dei profughi quando solamente un anno fa lo sosteneva e difendeva  accusando di razzismo gli amministratori del centrodestra contrarissimi allora come oggi, è una sola, ed è quella di chi sa che l’unico interesse da tutelare è quello del proprio territorio. Andiamo allora a votare per poter essere protagonisti della vita dei nostri paesi e votiamo centrodestra e Forza Italia per la certezza di coerenza e di risposte ai problemi dei cittadini e non alle beghe di partito, che invece quotidianamente sfoggia la sinistra al governo da Roma fino a Piacenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Irenfutura, 13 posizione aperte in Emilia per lavorare con Iren

Torna su
IlPiacenza è in caricamento