Politica

Parco del Trebbia, Provincia perplessa ma continua il dialogo con la Regione

Continuano le perplessità del centrodestra su un parco regionale fluviale del Trebbia. La Giunta Trespidi: potrebbe essere solo un vincolo e non un'opportunità per il territorio. La Regione vuole comunque la legge istitutiva e la Provincia propone: gestiremo noi per un anno il Parco

Le aveva espresse già lo scorso maggio, le sue perplessità sulla realizzazione di un Parco del Trebbia. E adesso che il centrodestra è al governo della Provincia, i dubbi sull'opera li ribadisce. La Giunta Trespidi ha infatti dichiarato che il Parco potrebbe rappresentare più un vincolo per il territorio del Trebbia che una opportunità.

La Regione, che lo scorso 27 maggio aveva pubblicato un progetto di legge per l'istituzione del Parco regionale fluviale, sembra intenzionata a procedere con l'iter legislativo e mettere a punto il progetto. “L'attuale Amministrazione provinciale si è dovuta pertanto confrontare con la tematica del Parco” scrive una nota di corso Garibaldi. Però, lungi dall'essere una tacita accettazione delle disposizioni regionali, la Provincia di Piacenza  ha lavorato con la Giunta bolognese “per attenuare alcuni aspetti vincolistici del Parco e concordare un modello di gestione snello ed efficace”.
  Concordare con la Regione un modello di gestione snello ed efficace  

La proposta piacentina è molto semplice: burocrazia più leggera per il rilascio delle autorizzazioni e  valorizzazione delle potenzialità del Parco, in modo da apportare vantaggi a chi risiede e a chi opera nei comuni interessati. E, come inizio, un anno di gestione del Parco del Trebbia in seno alla Provincia di Piacenza. “Si auspica l'accoglimento di tale proposta, avanzata dall'Amministrazione provinciale” conclude la nota di corso Garibaldi.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Trebbia, Provincia perplessa ma continua il dialogo con la Regione
IlPiacenza è in caricamento