Parte il ritiro a Costalovara per la giunta “personalizzata”

Inizia da questa sera la tre giorni di ritiro a Costalovara (Bolzano) per la giunta Dosi, per la prima volta organizzato fuori dal territorio. Gli assessori prestano la propria immagine in cambio di 15mila euro di materiale sportivo per le scuole

La giunta Dosi al momento della partenza

Non solo Giorgio Cisini come uomo-immagine. Tutta la squadra di assessori al completo, compreso il sindaco Paolo Dosi, sono partiti nel pomeriggio del 2 settembre per il ritiro di giunta a Costalovara (Bolzano) con la tuta personalizzata di Macron-Cosepi sport. L’idea è frutto di un bando, proposto dall'assessore Cisini, vinto proprio da Cosepi sport, che metteva in palio l’immagine degli assessori comunali, in cambio di 15mila euro di materiale sportivo per le scuole del capoluogo. E così la giunta è partita con tre mezzi – tutto rigorosamente a proprie spese – verso Costalovara, sede del ritiro. È la prima volta che la giunta decide di programmare l’agenda amministrativa del Comune di Piacenza fuori dal territorio locale. Ha influito sulla scelta del sindaco Dosi il rapporto instaurato con l’Associazione Nazionale Alpini e la città di Bolzano, in occasione delle Adunate Nazionali del 2013 (A Piacenza) e del 2014 (nella città trentina). Gli assessori ritorneranno in città il 4 settembre in serata. 

Lega Nord: «Mentre la città è in crisi, gli assessori-testimonial preferiscono sfilate e vacanze» 

«Invece di lasciare Piacenza posando come starlet, sarebbe bene che sindaco e assessori rimanessero a presidiare il territorio, che è stato abbandonato». Il consigliere regionale leghista Stefano Cavalli bacchetta sindaco e assessori, da oggi in ritiro a Bolzano. «Non abbiamo bisogno di assessori in vacanza, ma di assessori presenti. Non è banchettando a Muller Thurgau, speck e strudel che Dosi e compagni possono pensare di risolvere i problemi di Piacenza. La città soffre di degrado, crisi e insicurezza. A passeggiare per le vie del centro è un triste requiem di negozi chiusi e locali sfitti. «In una simile situazione è avvilente assistere alla passerella autopromozionale di una giunta in trasferta che “scimmiotta” un’improbabile squadra di calcio: più che di testimonial vacanzieri abbiamo bisogno di amministratori seri, presenti, e attenti alle problematiche del territorio. Pare invece che di fronte alle tante criticità della città la giunta Dosi abbia una sola ricetta: sfilate in tuta, degustazioni tirolesi e passeggiate in altura».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Dino De Simone non si trova, le ricerche proseguono senza sosta

  • Tre maestre arrestate per maltrattamenti sui bambini all'asilo

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • Ubriaco scappa dalla volante, si schianta contro un palo e poi aggredisce i poliziotti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento