rotate-mobile
Politica

«Pazienti in reparti non di competenza e lunghe attese: è caos in pronto soccorso»

«La situazione al pronto soccorso dell’ospedale Guglielmo da Saliceto» “non è più ulteriormente tollerabile”. Lo afferma il capogruppo Fdi-An Tommaso Foti in un’interrogazione alla Giunta

La situazione al pronto soccorso dell’ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza “non è più ulteriormente tollerabile”. Lo afferma il capogruppo Fdi-An Tommaso Foti in un’interrogazione alla Giunta nella quale stigmatizza anche “le relazioni inviate dalla direzione generale dell’Ausl di Piacenza all’assessore regionale delegato, tutte auto referenziali e volte a dimostrare il perfetto funzionamento del servizio sanitario”. “E’ certo”, taglia corto Foti, che “i malati, o meglio i pazienti (cioè coloro che hanno pazienza), stazionano per lungo tempo prima di vedersi assegnato il posto letto nei reparti” e che “ogni giorno i pazienti vengono appoggiati nei reparti non di competenza”. In queste settimane, annota ancora l’esponente Fdi-An, “si è acuito in modo drammatico il problema della lungo degenza (malati non più acuti permangono nei reparti per giorni in attesa di potere accedere a posti di lungo degenza, con conseguenti costi ospedalieri notevoli)” e “in alcuni reparti sono costantemente ospitati pazienti in sovrannumero rispetto ai posti letto disponibili, e ciò a seguito delle chiusure estive disposte dall’Azienda”. Foti chiede dunque “se e quali iniziative e verifiche intenda la Giunta Regionale disporre” rispetto a un disservizio legato a “un’errata previsione conseguente il piano ferie dei dipendenti” che costringe “ad una stressante attività il personale medico e paramedico rimasto in servizio e i pazienti a sperare in giorni migliori!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Pazienti in reparti non di competenza e lunghe attese: è caos in pronto soccorso»

IlPiacenza è in caricamento