Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Pecorara: «Legittima e condivisa preoccupazione del Vaticano su Ddl Zan»

L'intervento del consigliere Sergio Pecorara del Gruppo Misto

«Se la Segreteria di Stato del Vaticano ha sentito la necessità di intervenire con una nota sul tema del DDL Zan è perché ha, senza alcun dubbio, avvertito la profonda preoccupazione per l'eventuale approvazione di tale norma, interpretando in questo modo perfettamente il sentire della comunità cristiana e non solo, così come anche io ho evidenziato in un precedente intervento». Il consigliere comunale Sergio Pecorara (Gruppo Misto) replica così alle aspre critiche di “certa sinistra” alla nota del Vaticano in cui si evidenzia, in caso di sua approvazione del Ddl Zan nell'attuale formulazione, la possibile compromissione dei Patti Lateranensi e del Concordato che – sottolinea il consigliere - «regolano da decenni i rapporti tra Stato Italiano e Stato del Vaticano e che certo non possono essere messi in discussione solo per qualche prurito liberticida degli esponenti della sinistra».

«E' intollerabile – prosegue Pecorara – strattonare il Vaticano usando le sue legittime posizioni a senso alternato, a seconda degli interessi di bottega o se sono più o meno gradite. Ognuno ha il legittimo diritto di esprimere la propria posizione, soprattutto se alimentata da fondate preoccupazioni. E tali sono le preoccupazioni di fronte a un testo che così come è formulato metterebbe un bavaglio a quella libertà che si dichiara di difendere».

«Senza ribadire concetti già espressi sugli aspetti assolutamente pericolosi e negativi di questa proposta di legge – conclude il consigliere del centrodestra – sottolineo come, in un contesto socio-economico difficile a seguito della pandemia, mettere al primo posto nell'agenda del Paese argomenti assolutamente divisivi, dal DDL Zan allo Ius, oltre ad altri assolutamente improponibili come la dote ai 18enni o la tassa di successione – dà la cifra e lo spessore dell'attuale proposta politica della sinistra, capace ormai di blandire solo qualche frangia sindacalista o qualche cantante riscopertosi politologo a caccia di like».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pecorara: «Legittima e condivisa preoccupazione del Vaticano su Ddl Zan»

IlPiacenza è in caricamento