«"Permessi speciali" per gli artigiani che vengono chiamati a lavorare in centro»

«Non è possibile pensare di poter consentire agli artigiani che devono effettuare manutenzioni o altri lavori in centro storico per un tempo limitato, di avere "permessi speciali" per poter posteggiare nelle immediate vicinanze del luogo di lavoro, naturalmente senza recare disagio e pericolo per la normale viabilità?»

«Gli artigiani che si trovano a lavorare temporaneamente in centro storico hanno la necessità di parcheggiare il più vicino possibile all’abitazione che richiede il servizio, vista la strumentazione di cui necessitano. In via sant’Antonino, piazzetta Plebiscito, via Felice Frasi, via Sopramuro, via Garibaldi, via San Giovanni, via Genocchi e in tantissime altre vie del centro non ci sono posti per la sosta consentita e i pochissimi posti sono quasi sempre occupate e quando un abitante del centro chiama un artigiano (elettricista, idraulico ecc) per manutenzioni ordinarie o straordinarie (a volte l’intervento puo’ richiedere ore), il medesimo deve avere il mezzo con tutti gli attrezzi nelle vicinanze e quasi sempre è costretto a parcheggiare in divieto», si legge in un'interrogazione di Maria Lucia Girometta, consigliere di Forza Italia.

«Sarebbe auspicabile, almeno per gli artigiani, che si cercasse un qualche soluzione che, pur non impattando sulla sicurezza stradale, desse loro la possibilità di lavorare ed agli abitanti del centro di poter programmare le manutenzioni senza patemi d’animo. Potrebbero essere dei permessi temporanei di sosta (anche a pagamento) per poter posteggiare, anche in divieto ( senza arrecare disagio)».

«Il paradosso è - continua - che di fatto via san Donnino, Piazzetta Plebiscito e Piazza Cavalli di sera e di notte sono completamente intasate di auto senza che nessuno si sogni di fare una multa, mentre se alle 8.30 arriva l’idraulico e parcheggia in via san Donnino, 10 minuti dopo si trova una sanzione sul parabrezza. Ovviamente per gli interventi di ristrutturazione completa o importante viene richiesto permesso di occupazione suolo pubblico, ma la stragrande maggioranza degli interventi degli artigiani è  per episodi sporadici e limitati nel tempo».

«Non è possibile - conclude - pensare di poter consentire agli artigiani che devono effettuare manutenzioni o altri lavori in centro storico per un tempo limitato, di avere "permessi speciali" per poter posteggiare nelle immediate vicinanze del luogo di lavoro, naturalmente senza recare disagio e pericolo per la normale viabilità?»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento