rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
In Consiglio

«Se pensiamo solo alle emergenze la Pertite non la vedremo mai»

Trespidi (Civica Barbieri): «L’assessore all’ambiente è silente sulla trasformazione a parco». Putzu (Liberali): «Neanche la Giunta precedente s’impegnò»

L’area dell’ex Pertite è ancora al centro del dibattito in Consiglio comunale. Massimo Trespidi (Civica Barbieri-Liberi) è tornato a stuzzicare la Giunta Tarasconi sulla questione, dopo che l’Amministrazione, a fine 2022, aveva indicato come prioritari tutti i progetti legati al Pnrr, a discapito del futuro della Pertite. «Dichiarazioni che ci possono stare - ha rilevato Trespidi - dal punto di vista amministrativo e politico. Le emergenze attuali inducono a fare una graduatoria delle priorità. Però se continuiamo a ragionare così sulla Pertite con la logica delle emergenze, ci sarà sempre un tema nei prossimi mesi e anni che collocheranno il progetto del parco in coda». «La volontà politica – ha chiesto il consigliere del centrodestra - di perseguire convintamente la strada verso il parco c’è? Contano gli atti amministrativi, non le dichiarazioni ai giornali. Vedremo nei prossimi bilanci del Comune se questa volontà c’è. Finora abbiamo ascoltato il silenzio dell’assessore all’ambiente (Serena Groppelli, nda) e basta».

Filiberto Putzu (Liberali Piacentini) non la pensa così. «Rispetto ciò che dice Trespidi - ha preso la parola l’ex forzista - però stenderei un velo sulla Pertite. Lui era all’opposizione della precedente Amministrazione e lo è anche di questa. Però non ricordo un impegno a bilancio della precedente Amministrazione per avere il parco. Adesso Piacenza ha altre tematiche importante da seguire, se uno vuole vedere il “camoscio” dal vivo prende la bicicletta e va a Gossolengo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Se pensiamo solo alle emergenze la Pertite non la vedremo mai»

IlPiacenza è in caricamento