L’errore nella circolare

Piacenza finisce in Lombardia: «Ministro Bianchi bocciato in geografia, attendiamo le scuse»

Tagliaferri (FdI): «Per molto meno uno studente che in questi giorni sta facendo la maturità verrebbe bocciato con ignominia»

Piacenza finisce in Lombardia . Un errore pubblicato – e poi corretto – in una circolare del Ministero dell'Istruzione (nella foto), su cui interviene il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Giancarlo Tagliaferri .

«Tempo di esami e di bocciature: caro Ministro Bianchi Piacenza è in Emilia-Romagna e non, come scritto nelle circolari del suo ministero, in Lombardia. È grave che il ministero dell'istruzione sia così disattento ed è ancora più grave che a commettere questo strafalcione sia l'ex assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna. Per molto meno uno studente che in questi giorni sta facendo la maturità verrebbe bocciato con ignominia. E così è il ministro Bianchi: bocciato per eccessiva distrazione (?!?) e omesso controllo. Attendiamo le scuse pubbliche del signor ministro a tutti i cittadini di una provincia che si sente sempre più esclusa dalla regione di cui fa parte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza finisce in Lombardia: «Ministro Bianchi bocciato in geografia, attendiamo le scuse»
IlPiacenza è in caricamento