Piacenza, oggi si inaugura il Centro Anziani e la destra pensa già ad un Ufficio Pensionati

Stamattina, taglio del nastro per il nuovo Centro diurno per anziani del Comune di Piacenza. Sarà gestito da Unicoop. E dal partito dei Pensionati Emiliani, che spalleggia la candidatura di Trespidi alla Provincia, arriva un'idea a sostegno della terza età: un Ufficio pensionati a corso Garibaldi

Fra meno di un'ora, taglio del nastro per il nuovo Centro diurno per anziani del Comune di Piacenza. Una struttura gestita da Unicoop. Sarà il sindaco Roberto Reggi insieme al presidente della Regione Vasco Errani, ad inaugurare il centro, presso la struttura di via Giordani 23, sede operativa dell’iniziativa “Anziani e Bambini insieme”. L'iniziativa, fa parte del progetto bandiera del Piano Strategico Vision 2020.
  Il nuovo Centro diurno sarà in via Giordani, 23  

E intanto, dal centrodestra arriva la proposta di un Ufficio Pensionati: dovrebbe alloggiare a corso Garibaldi, con un professionista capace di dare risposte, in apposite fasce orarie, a tutte le richieste degli anziani di Piacenza e provincia. L'idea è venuta a Enio Caccialanza, il segretario dei Pensionati Emiliani, uno dei cinque partiti che sostiene la candidatura di Massimo Trespidi alla presidenza della Provincia.

“Ogni anno, in estate, ci troviamo a fare i conti con l'emergenza caldo e afa e molti anziani sono obbligati ad andare nei supermercati o nelle caserme dei vigili del fuoco per cercare un po' di refrigerio - spiega Caccialanza - per questo la nostra proposta è offrire incentivi a quei Comuni che agevoleranno i pensionati nell'installazione di un apparecchio in casa, magari attraverso forme di pagamento rateali a lungo termine”.
  Un ufficio guidato da un professionista per non lasciare soli gli anziani  

Tante le idee messe sul tavolo elettorale, in attesa di una possibile realizzazione. Dalla liberalizzazione della licenza di pesca per gli over 65 (e gli under 16), all'istituzione di una “rete di commercialisti disponibili a compilare il 730 a costo zero, visto che i sindacati offrono questo servizio a pagamento”. Il progetto si chiama burocrazia solidale e gratuita.

Il fondo dedicato alla terza età, consentirebbe di riconoscere anche un "premio di presenza" annuale per il lavoro svolto a favore dei bambini, della pulizia dei giardini pubblici, della viabilità e, in generale, di tutto ciò che attiene all'interesse comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento