menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dosi a Tokyo con il Tondo di Botticelli

Dosi a Tokyo con il Tondo di Botticelli

Piacenza si prepara ad accogliere comitive di turisti giapponesi

Il viaggio del Tondo di Botticelli (e del sindaco Dosi) a Tokyo lo scorso settembre potrebbe avere lasciato il segno. La Camera di Commercio giapponese ha inviato due emissari per controllare di persona l'offerta turistica piacentina. Dosi: «Nei prossimi mesi verranno turisti di livello alto»

Le delegazioni di giapponesi presenti in città nei giorni scorsi, potrebbero essere solo un antipasto di un possibile arrivo di vere e proprie comitive di turisti provenienti dal Sol Levante. Il viaggio in Giappone del sindaco Paolo Dosi del settembre 2014, potrebbe essere stato la semina di un delicato lavoro di cucitura di rapporti con alcune imprese, compagnie e associazioni della capitale Tokyo. Lo scorso settembre il primo cittadino “portò” personalmente il Tondo di Botticelli alla presentazione della mostra “Denaro e Bellezza: Botticelli e il Rinascimento fiorentino”, confrontandosi con oltre 70 giornalisti e una cinquantina di rappresentanti degli sponsor del prestigioso evento culturale, che vide protagonista al Bunkamura Museum della capitale nipponica anche l’opera custodita a Palazzo Farnese. Il sindaco rilasciò una lunga intervista al quotidiano Mainichi Newspaper e all’edizione on line del giornale, oltre all’emittente televisiva Nhk. Venne poi fornito nella documentazione data ai media anche l’opuscolo “Piacere, Piacenza”, appositamente tradotto in lingua giapponese.

Dosi, Giappone, Tondo di Botticelli-3

La scorsa settimana la “Std”, compagnia giapponese incontrata a Tokyo – tra gli sponsor della mostra - ha inviato a Piacenza due rappresentanti della Camera del Commercio giapponese per un sopralluogo. I due delegati sono stati accompagnati in città per una full immersion totale – dal punto di vista turistico e culturale – su tutto quello che può offrire Piacenza e il Piacentino. «Questo è un turismo di livello alto – commenta il sindaco Dosi - sono turisti che conoscono già molto bene l’Italia e le sue città più importanti. Noi proponiamo a loro dei pacchetti che verranno sviluppati da questa compagnia. I due rappresentanti sono venuti a toccare con mano l’offerta piacentina. Non ci sono ancora date precise, l’impegno è quello di iniziare in autunno e far arrivare le prime comitive di turisti, in concomitanza con gli ultimi mesi di Expo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento