rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Piazza Cittadella: di sicuro c'è solo lo spostamento della stazione degli autobus

L'assessore Cisini: «Se l'intera area si dimostrasse ricca di reperti archeologici, potremmo decidere di investire le risorse per un parco archeologico e abbandonare l’idea del parcheggio. In questo caso però si dovrebbe però trovare un accordo con la società, per realizzare il parcheggio in un’altra zona»

“Iniziamo con stasera un percorso spero ricco di contributi vostri – ha esordito l’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cisini -. Questo progetto sarà una luce in fondo al tunnel per piazza Cittadella. Sposteremo la stazione degli autobus a Borgo Faxhall, per permettere la costruzione di un parcheggio sotterraneo da 250 posti”. In un incontro pubblico organizzato per giovedì 3 aprile in Sant’Ilario, l’Amministrazione si è confrontata con la cittadinanza sul futuro di piazza Cittadella, che nei prossimi mesi vedrà l’inizio dei lavori per il parcheggio. “Siamo qui con dei vincoli ma anche con un foglio bianco per ascoltare le vostre riflessioni” – ha detto Cisini, affiancato dal sindaco Paolo Dosi, ai pochi presenti accorsi -.

Tre le varianti illustrate per la riqualificazione di quest’area. Qualora gli scavi non rilevassero alcuna traccia particolare in questa zona antica della città, il parcheggio verrebbe realizzato in tempi rapidi. “Se emergesse qualche reperto di poca valenza – ha spiegato Cisini – potremmo rimuoverlo e spostarlo da un’altra parte. Se invece l’intera area si dimostrasse ricca di reperti archeologici, potremmo decidere di investire le risorse per un parco archeologico e abbandonare l’idea del parcheggio. Queste valutazioni verranno prese in accordo con la Sovrintendenza”. L’amministrazione, in caso di un progetto di parco archeologico, dovrebbe però trovare un accordo con la società, per realizzare il parcheggio in un’altra zona cittadina.

Un milione e 200 mila euro saranno investiti per la sistemazione in superficie della piazza e di alcuni edifici nelle vicinanze, come ad esempio la sistemazione della chiesa del Carmine. A questo si aggiungerà 1 milione di euro per effettuare gli scavi archeologici, più le spese per la realizzazione del parcheggio. Tutto a carico della società che avrà in concessione dal comune il parcheggio per i prossimi 27 anni.

Tra il pubblico c’è chi ha lamentato una “scarsa attenzione della cittadinanza sul tema” e chi vorrebbe “studi più specifici e approfonditi sulla necessità di questo tipo di parcheggio che influirà su tutta la città”. Una residente della zona ha preso la parola per sottolineare il degrado di piazza Cittadella. “Sono 50 anni che tutte le amministrazioni parlano di questa piazza senza poi concretizzare nulla – ha detto -. La prima cosa da fare, prima di progettare un parcheggio sotterraneo, sarebbe quella di spostare immediatamente la stazione delle corriere, che provoca smog e inquinamento acustico durante tutta la giornata”. Tra i presenti c’è stato anche chi ha definito “folle” l’idea di scavare in una zona storica per ricavare solamente 250 posti: “si potrebbe fare un parcheggio sotterraneo di quelle dimensioni in diversi altri posti della città”.

“Già nel ’94 – ha risposto Dosi alla platea – Borgo Faxhall doveva diventare la nuova stazione degli autobus: una serie di contenziosi hanno reso impossibile quel progetto, ma ora finalmente siamo vicini a questa soluzione”. “Un progetto per piazza Cittadella in superficie e nei sotterranei va fatto – ha ribadito Giorgio Cisini -. C’è un contratto, non stipulato da noi, che va rispettato e non può essere rescisso. Ci sono dei vincoli ben precisi, ma tutta la sistemazione in superficie sarà decisa con voi, è su questo che v’invitiamo ad esprimere pareri. Garantiamo che piazza Cittadella avrà comunque una fermata per le corse dei pullman”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Cittadella: di sicuro c'è solo lo spostamento della stazione degli autobus

IlPiacenza è in caricamento