menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Cittadella, i commercianti aspettano parcheggi e manifestazioni

In consiglio comunale Girometta (Fi) riporta le preoccupazioni dei commercianti dell’area: «Per loro un calo dei ricavi del 60%, rischiano di chiudere»

I commercianti di Piazza Cittadella lamentano un calo degli affari del 60%. Tutto questo a causa delle recenti novità riguardanti la riqualificazione dell’area: da lunedì 11 aprile non sarà più attiva la biglietteria Seta, mentre il 18 aprile la piazza non sarà più il terminal degli autobus extraurbani, traferitosi in via Colombo. L’interrogazione urgente di Maria Lucia Girometta (Forza Italia) ha messo al centro del consiglio comunale dell’8 aprile i lavori di riqualificazione di Piazza Cittadella. «Ho ricevuto sollecitazioni sul tema: sono 14 anni che sento parlare in consiglio della riqualificazione di quest’area. I commercianti da quando sono iniziati i cambiamenti hanno perso il 60% dei ricavi. Ci sono inoltre venditori abusivi nell’area. Mi risulta che solo la scorsa settimana hanno chiuso due esercizi commerciali. L’Amministrazione si deve interessare a piazza Cittadella, prima di fare il parcheggio sotterraneo bisogna ricavare posti auto per loro. Durante i Venerdì Piacentini prendiamo in considerazione l’ipotesi di organizzare qualcosa anche qua per creare movimento. I commercianti sono preoccupati, devono mangiare anche loro». Al momento dell'intervento di Girometta, in aula a Palazzo Mercanti era presente una rappresentanza di operatori dell'area.

«E’ vero – ha replicato l’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cisini - la zona necessita di una riqualificazione: il contratto sottoscritto in passato per il parcheggio prevedeva 200 posti auto. Però dovevamo risolvere il problema anche del trasporto pubblico: abbiamo realizzato un masterplan di tutta l’area, discutendone nel 2014 in diverse assemblee pubbliche. Sappiamo delle ricadute del terminal degli autobus: non è facile cambiare le abitudini consolidate di 50 anni di trasporto extra-urbano». Cisini ha poi sottolineato che la fermata di piazza Cittadella comunque rimarrà e i pullman arriveranno qui agli stessi orari. L’area però non funzionerà più come terminal di partenza e capolinea. «È una responsabilità, un rischio che ci siamo assunti: vedere gli effetti nel futuro». L’assessore ha ricordato il restauro della Chiesa del Carmine e il recupero del Laboratorio Pontieri, che fanno parte della riqualificazione di piazza Cittadella, non legata solo alla realizzazione del parcheggio sotterraneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento