menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rendering di piazza Casali

Il rendering di piazza Casali

«Piazza Cittadella in porfido per ospitare eventi di rilievo»

Riqualificazione del Comparto Nord, la Giunta approva gli indirizzi per lo sviluppo del Masterplan. Va avanti il progetto di riqualificazione di piazza Cittadella, piazza Casali e Laboratorio Pontieri. Il sindaco: «Miglioriamo il progetto del parcheggio interrato»

La Giunta comunale ha approvato gli indirizzi e le indicazioni di sviluppo riguardanti il Masterplan per la riqualificazione di piazza Cittadella, piazza Casali ed ex Laboratorio Pontieri. Un documento che, sottolinea il sindaco Patrizia Barbieri, «facendo seguito alle strategie per la rigenerazione urbana che abbiamo già deliberato l’11 settembre scorso, esprime la nostra visione d’insieme sul Comparto Nord della città. In particolare, si individuano le linee guida per una serie di interventi volti a rendere più accessibile il centro storico, valorizzando un patrimonio artistico e culturale che vede in Palazzo Farnese e nel recupero della chiesa del Carmine due punti cardine per la promozione del territorio».

Si aggiungono quindi ulteriori dettagli e migliorie significative al progetto, avviato dalla precedente Amministrazione, per la realizzazione del parcheggio interrato in piazza Cittadella. Un’area che, negli obiettivi della Giunta Barbieri «diventerà la vetrina di ingresso al cuore della città, attrattiva e funzionale anche nell’ottica di turisti e visitatori provenienti da fuori. Previo il parere favorevole della Soprintendenza, con la quale i tecnici comunali dei Lavori Pubblici hanno già avviato un fattivo dialogo – spiega il sindaco – potranno essere inseriti nel progetto esecutivo, a carico della ditta aggiudicataria, elementi di pregio per l’arredo urbano, che permetteranno di rendere la piazza più fruibile anche per eventi pubblici di rilievo, oltre a prevedere il completo rifacimento della superficie in porfido. Senza dimenticare le opere di restauro e consolidamento già in corso su Palazzo Farnese».

Fondamentale sarà il collegamento con la vicina piazza Casali, il completamento dell’intervento sul Carmine – prevedibilmente entro Patrizia Barbieri-49giugno 2019 – e il recupero dell’ex Laboratorio Pontieri per cui, annuncia il sindaco, «è in programma a breve, sempre in costante raccordo con la Soprintendenza cui sottoporremo il progetto per il parere di competenza, la demolizione di alcuni fabbricati che consentirà di procedere alla riqualificazione delle aree esterne. Il tutto nell’ambito di un piano di rigenerazione urbana per il quale questa Amministrazione ha presentato, come è noto, richiesta di accesso ai finanziamenti regionali». 

«Quello che mi preme ribadire – conclude Patrizia Barbieri – è che il nostro impegno va ben oltre un progetto, quello del parcheggio interrato di piazza Cittadella, che abbiamo ereditato dalla Giunta precedente e sul quale abbiamo sempre mantenuto posizioni critiche. Aver valutato di non rescindere il contratto già in essere, per non esporre le casse comunali a un’ingente penale che sarebbe stato irresponsabile far gravare sui cittadini, non significa accettare pedissequamente le cose, ma lavorare per cambiarle in meglio laddove è possibile. E questo vuol dire innanzitutto, per noi, estendere l’impronta di riqualificazione all’intero Comparto Nord, con l’obiettivo, in futuro, di intervenire anche su via Cittadella per completare un quadro di valorizzazione del centro storico che, sin dal biglietto da visita, potrà finalmente apparire più bello, curato evivibile».

IL PROGETTO

Nella delibera licenziata dal Comune nella giornata di ieri si può sapere qualcosa in più del progetto di piazza Cittadella e piazza Casali. Innanzitutto sarà un unico progetto per due piazze. In queste aree due edifici – il mercato coperto e l’ex biglietteria Seta – sono ritenute due strutture incongrue rispetto al contesto.

piazza Cittadella e Casali-2

Le piazze vanno ridisegnate, non possono essere non lette come un continum spaziale. Il mercato rionale non deve essere eliminato del tutto, ma ridimensionato e ripensato architettonicamente, alla luce della futura riapertura dell’ex chiesa del Carmine.

Cattura-7-3

La parte di piazza Cittadella richiama la vecchia funzione di “attesa” protetta: le due pensiline permetteranno di vivere la piazza in ogni stagione.

nuova piazza Cittadella rendering-2

Il nuovo mercato rionale viene ripensato come una struttura vetrata con un porticato che mette a diretto contatto il mercato con la nuova piazza Casali rialzata rispetto alla quota stradale per non ridurla a mero parcheggio di servizio.

Nuovo mercato piazza Casali rendering-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento