Piazzetta Piacenza, Putzu: «Vogliamo sapere la spesa globale sostenuta dal Comune»

Il consigliere di Forza Italia: «Il Comune di Piacenza dovrebbe aver investito nell'operazione 340mila euro. Uso il condizionale in quanto a tutt'oggi un bilancio esatto e dettagliato della spesa globale sostenuta sembra non essere stato reso pubblico. Sarebbe opportuno farlo»

Piazzetta Piacenza

«Il 31 ottobre 2015 si è conclusa la manifestazione internazionale MilanoExpo 2015. Piacenza come è noto ha allestito un suo proprio spazio lungo il cardo nord-est nelle adiacenze del Padiglione Italia. Gli investimenti sono stati molto consistenti. Lo spazio della "piazzetta" (40mq per 6 mesi) è costato 450mila euro, l'allestimento della "zolla" 200mila. Gli investimenti complessivi erano stati ipotizzati attorno ai 2,5 milioni di euro (con contribuzioni di istituzioni, amministrazioni pubbliche e privati)», scrive in una nota il consigliere di Forza Italia, Filiberto Putzu che ha presentato un'interrogazione al sindaco. «Il Comune di Piacenza dovrebbe aver investito nell'operazione 340mila euro. Uso il condizionale in quanto a tutt'oggi un bilancio esatto e dettagliato della spesa globale sostenuta sembra non essere stato reso pubblico, almeno sulla stampa e certamente non in Consiglio Comunale. Le aspettative erano molto alte principalmente dal punto di vista turistico (attrazione di visitatori e turisti a Piacenza da Milano) ed economico (sviluppo di affari con conseguenti ritorni economici sia ai privati che al territorio). Sembra opportuno fare almeno il bilancio dei risultati ottenuti e di quanto eventualmente "seminato"», conlclude. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento