Politica

Piccole produzioni locali, primo sì del Senato

Pisani (Lega) firmatario del progetto di legge: «Un aiuto ai territori e alla montagna. Sarà più facile produrre e vendere le nostre tante eccellenze agroalimentari»

E’ stato votato all’unanimità, in Senato, il disegno di legge che punta a valorizzare le piccole produzioni locali che potranno essere prodotte e vendute in modo più semplice. «La legge approderà fra un paio di settimane alla Camera - afferma il senatore Pietro Pisani, firmatario del disegno di legge - e si tratta di una norma che aiuterà anche i territori di montagna, tenendo presenti alcuni principi: la salubrità dei prodotti, il sostegno al reddito delle piccole imprese attraverso la vendita diretta». L’agroalimentare piacentino potrà trarre benefici «perché le nostre eccellenze, dal vino ai salumi ai formaggi che rispecchiano l’identità del territorio, potranno essere vendute anche dagli agriturismi o nelle fiere locali e saranno etichettate». E la legge prevede anche la nascita del marchio PPL - piccole produzioni locali - entro tre mesi dall’approvazione della legge. Importante anche la semplificazione. Non ci sarà più bisogno di avere locali diversi per la lavorazione o lo stoccaggio delle produzioni. Sono, inoltre, previsti anche corsi di formazione e il controllo sarà assicurato dai servizi veterinari e di igiene delle Asl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccole produzioni locali, primo sì del Senato

IlPiacenza è in caricamento